Fabio Fazio finisce anzitempo per Rai1: come vuole Salvini

Il conduttore: “Che fuori tempo che fa del lunedì finisce con tre settimane di anticipo”. Il leader leghista lo attacca di continuo

Fabio Fazio e Matteo Salvini

Fabio Fazio e Matteo Salvini

GdS 12 maggio 2019
Dunque Matteo Salvini dimostra di essere padrone della Rai. E caccia Fabio Fazio. Non per lo stipendio, come dichiara pubblicamente e ufficialmente: questo è il pretesto. Il presentatore non ha certo simpatie leghiste. “Che fuori tempo che fa” finisce anzi tempo, tre settimane prima di quanto programmato. Lo ha detto il conduttore nella puntata andata in onda stasera domenica 12 maggio.

Il programma del lunedì termina con la serata di lunedì 13. Fazio ha informato i telespettatori: "Domani sarà l'ultima puntata del lunedì sera, ci è stato comunicato che le ultime tre non andranno in onda". Il conduttore ha ricordato il 13% di share, un milione e mezzo di spettatori in media e corrispondenti introiti pubblicitari per la Rai.

Rai1 ha cancellato lo show. Mentre lunedì 20 maggio aveva messo già in palinsesto una serata di Porta a porta di Bruno Vespa, per lunedì 27 maggio Che fuori tempo che fa doveva andare in onda a ruota dello speciale sul voto elezioni europeo.

Il leader dalla Lega, il vicepremier, il ministro dell'Interno ha attaccato con insistenza e ripetutamente Fazio il quale lo aveva invitato nello studio. “Ci andrò quando si sarà tagliato lo stipendio”. Il conduttore aveva risposto che "al di là della sua opinione su di me, che non mi permetto in questa sede di discutere, sarebbe stato invece interessante consentire al pubblico di Che tempo che fa di poter ascoltare le sue opinioni circa i temi dell'Europa, i recenti fatti tragici di Napoli, e naturalmente tutta l'attualità politica. Naturalmente la sua posizione è legittima, confido che ci sia un'occasione nella prossima stagione". Sempre che Salvini non impedisca una prossima stagione in Rai. O in Rai1, il canale più visto.