#BastaNetflix: svelato il mistero della campagna pubblicitaria

Sui social di Netflix Italia sono comparsi decine di tweet che rivelano il messaggio, volutamente ambiguo, della società

I manifesti

I manifesti

GdS 10 settembre 2018

Sono comparsi un po’ ovunque nelle grandi città italiane. Roma e Milano almeno. Cartelli, pubblicità dove campeggia la scritta rossa, su sfondo nero “Basta Netflix”. Quello per alcuni fino a poco tempo fa era ancora un mistero, si è palesato in queste ore sui social italiani di Netflix che in una serie di tweet ha chiarito il senso della sua pubblicità.


A guardarli sembrano dei manifesti contro Netflix. E per alcuni Ma l’azienda sembra aver giocato di proposito sull’ambiguità del messaggio: non un’invito a cancellare il proprio abbonamento al gigante americano dello streaming, ma un “ti basta Netflix” e potrebbe non servirti altro. Basta Netflix quindi, ma per fare cosa?


Da qualche ora sul profilo Twitter di Netflix Italia è cominciato un thread, una serie di messaggi sotto l’hashtag #BastaNetflix. Come “#BastaNetflix per rompere il ghiaccio con la tua cotta storica. Ma da lì in poi devi cavartela da solo”, o “#BastaNetflix per passare dal divano al bagno (e ritorno) continuando a vedere la puntata. Sì, lo facciamo anche noi”, o ancora “per riunire la famiglia sul divano davanti alla tv e decidere insieme cosa vedere. Tanto il telecomando ce l'hai tu”, o “ per passare una serata romantica con la tua metà. E vedere la serie da solo perché si addormenterà dopo un quarto d’ora”. Insomma, mistero svelato.