Salvini ossessionato da Baglioni: "Spero che Sanremo non diventi la festa dell'Unità"

Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini a 'Non è l'arena' su La7, tornando sulla polemica con Claudio Baglioni sul tema dei migranti.

Salvini e Baglioni

Salvini e Baglioni

GdS 14 gennaio 2019
"Spero che il Festival di Sanremo continui a essere il Festival della canzone italiana e non la Festa de l'Unità. Io a Sanremo non ci vado perchè ho le giornate impegnate. E a me piace Baglioni...". Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini a 'Non è l'arena' su La7, tornando sulla polemica con Claudio Baglioni sul tema dei migranti.

Per le parole di Baglioni, ha spiegato, "non mi sono offeso. La mattina dopo mi son fatto la doccia e ho sentito 'strada facendo'. Faccio notare che parla di disagiati, e il mio stipendio e il suo lo pagano i cittadini italiani e ci sono 5 milioni di cittadini italiani che vivono in povertà e io ho il dovere di occuparmi prima di loro. Secondo me Sanremo non dovrebbe essere un palcoscenico politico, neanche a favore del governo. Mi auguro che nessuno usi Sanremo per fare comizi politici".