Morto Paul Otchakovsky-Laurens, l'editore francese di Marguerite Duras e Georges Perec

Deceduto in un incidente stradale, nelle Piccole Antille, dove era in vacanza con la compagna. Cominciò con Bourgois, passando per Flammarion ed Hachette, prima di creare la sua casa editrice

Otchakovsky-Laurens

Otchakovsky-Laurens

GdS 4 gennaio 2018

L'editoria francese piange la scomparsa di Paul Otchakovsky-Laurens , morto all'età di 73 anni in un incidente stradale a Marie Galante (nelle Piccole Atille), dove era in vacanza con la compagna, la scrittrice e pittrice Emmelene Lando, che viaggiava con lui e che è rimasta ferita.
Otchakovsky-Laurens, nato a Valréas (Vaucluse) nel 1944, era stato l'editore, tra gli altri, di Georges Perec, Marguerite Duras, Emmanuel Carrere, Marie Darrieussecq, Jean Rolin.
Il padre, Zalman Otchakovsky, ebreo di Bessarabia, morì quando lui era ancora un bambino. La madre lo affidò ad un cugino che viveva a Sablé-sur-Sarthe, che in seguito adottò il bambino. Per questo al cognome originario fu aggiunto quello del cugino, Laurens.
Entrò come tirocinante nella casa editrice di Christian Bourgois nel febbraio 1969 e, l'anno successivo, divenne lettore per Flammarion. Il primo autore che pubblicò fu Marc Cholodenko. Due anni dopo creò la collezione "Textes", con Pierre Dumayet.
Nel 1977 lasciò Flammarion per Hachette. creando la collezione "P.O.L.'', con cui avrebbe pubblicato diversi testi di Georges Perec, la cui morte, nel 1982, lo spinse a creare la sua casa editrice