Gioele Dix ricorda la Shoah leggendo pagine di Primo Levi

Nel Giorno della Memoria l'artista milanese prosegue il suo progetto di "pillole letterarie" per ricordare la tragedia di Auschwitz attraverso i suoi canali Facebook e Instagram

Gioele Dix

Gioele Dix

Redazione 26 gennaio 2021

In occasione della Giornata della Memoria, mercoledì 27 gennaio, Gioele Dix pubblicherà sui propri canali ufficiali Facebook e Instagram una lettura di tratta da I sommersi e i salvati di Primo Levi. L’artista tende così a dar seguito al suo progetto di “pillole letterarie” attraverso un approfondimento di questo scrittore che nasce come un testimone della shoah che è stato in grado di raccontare con lucidità distaccata gli orrori visti e subiti nel campo di concentramento di Auschwitz.

Di fronte alla chiusura dei teatri Gioele non si scoraggia, e in attesa di poter tornare a calcare il palcoscenico, coglie l’occasione di questa giornata speciale per condividere con il pubblico che lo segue la lettura di pagine dal libro di Levi. L’artista è sensibile al racconto della testimonianza anche in virtù dell’esperienza della propria famiglia perseguitata dalle leggi razziali durante la seconda guerra mondiale e che lui ha narrato nel libro Quando tutto questo sarà finito, pubblicato da Mondadori nel 2014.

Gioele Dix, al secolo David Ottolenghi, non è solo attore ma anche autore e regista milanese che si è formato a fianco di maestri come Franco Parenti e Sergio Fantoni. Si lancia nella carriera da solista come comico partecipando anche a trasmissioni tv come Mai dire gol e nel 2007 entra nel cast di Zelig.