I boss messi a nudo da Saviano al “Tramedautore festival”

A Milano la rassegna sulle questioni del nostro tempo con autori di oggi: dalle migrazioni alle donne e molto altro

Roberto Saviano

Roberto Saviano

GdS 11 settembre 2020
Un teatro che si confronta con le domande del nostro tempo, con fenomeni come la migrazione, la vita urbana, il razzismo, le mutazioni sociali del proprio tempo, senza cercare un approccio didascalico, con autori del proprio tempo: a Milano da oggi 11 settembre fino al 20 si tiene “Tramedautore”, festival internazionale delle drammaturgie. L’ultimo appuntamento è una “prima” di Roberto Saviano, un spettacolo in cuffia intitolato “Le mani sul mondo”, domenica 20, al Teatro Strehler, diretto da Sabrina Tinelli è “la trasposizione del podcast (su Audible.it dal 21 settembre) che racconta le vite criminali dei boss della criminalità organizzata e le storie di chi ha provato a contrastarli a costo della propria vita”, scrivono gli organizzatori.

La rassegna, alla sua ventesima edizione, con le necessarie misure e con spettatori contingentati per l’emergenza-contagio, si dipana in più sale messe a disposizione dal Piccolo: il Teatro Grassi, il Chiostro Nina Vinchi, il Teatro Studio Melato e lo Strehler.

Sotto vi diamo il link alla manifestazione. La prima rappresentazione, oggi 11 settembre, è al Teatro Grassi, con Stranieri, testo del drammaturgo recentemente scomparso Antonio Tarantino, per la regia del giovane Gianluca Merolli. La trama? “Un uomo barricato nella sua casa e nella sua solitudine, fuori bussano alla porta: sono la moglie e il figlio, due stranieri che vengono da un altro paese, quello dei morti, tornati per accompagnarlo nell’ultimo ballo”, scrivono gli organizzatori. Tra le altre serate, una prima assoluta è lunedì 14 al Teatro Grassi, Questa lettera sul pagliaccio morto di Davide Pascarella: “un macchinista investe con il suo treno un pagliaccio rom su un monociclo che cammina, consapevolmente, contromano sui binari”. Tra gli altri appuntamenti, venerdì 18 si dà La calciattrice di Lucia Mallardi, ex calciatrice semi-professionista e artista, venerdì 18.

La manifestazione è a cura del comitato artistico formato da Angela Lucrezia Calicchio, Andrea Capaldi, Gian Maria Cervo e Michele Panella, realizzato da Outis – Centro nazionale di drammaturgia contemporanea, in collaborazione con il Piccolo Teatro e con Mare culturale urbano.

Per il sito di tramedautore clicca qui, per quello di outis clicca qui