Leonardo con i dipinti al cinema e dai disegni sull'acqua nel chiostro con i Krypton

A gennaio un docu-film sui suoi dipinti, a Firenze una performance di teatro, effetti visivi e musica

L’installazione “Il diluvio” di Krypton a Sant'Ivo alla Sapienza a Roma

L’installazione “Il diluvio” di Krypton a Sant'Ivo alla Sapienza a Roma

GdS 7 dicembre 2019
Per i 500 anni dalla morte Leonardo da Vinci in questo 2019 è stato e viene affrontato in molte forme. A Firenze 11 il chiostro dell’Accademia di Belle Arti ospita martedì 10 e mercoledì 11 dalle 19 e con ingresso libero fino a esaurimento di posti “Il diluvio”, opera di “teatro-architettura” ideata e diretta da Giancarlo Cauteruccio con Roberto Visconti e Monica Benvenuti e già rappresentata a ottobre nel chiostro della chiesa Sant’Ivo alla Sapienza di Roma.

Lo spettacolo prodotto dal Teatro Studio Krypton e viene rappresentato con musiche originali eseguite dal vivo da Gianfranco De Franco e una scenografia virtuale di Massimo Bevilacqua con il "visual engineer" Alessio Bianciardi. Il tema è l’acqua a partire dai disegni di Leonardo. Cauteruccio è partito dai disegni di Leonardo sull'acqua per arrivare fino agli effetti della potenza dell'acqua nei nostri giorni. La figura dell’acqua viene interpretata dalla cantante Monica Benvenuti.

Nel frattempo si annuncia “Leonardo. Le opere”, docu-film in ultra hd (altissima definizione delle immagini) sui dipinti del pittore-scienziato nelle sale italiane dal 13 al 15 gennaio. Dalla Gioconda all’Ultima Cena, il film apre la nuova stagione sull’arte al cinema di Nexo Digital ed è stato girato in Russia, Germania, Francia, Italia, Stati Uniti, Inghilterra, Scozia, Polonia con interviste a curatori e storici dell’arte.