“Governeremo 30 anni”. La minaccia del Duce di Augias

Al Festival dei Due Mondi a Spoleto un Mussolini basato sulle sue parole e documenti ricorda un ministro attuale

Benito Mussolini

Benito Mussolini

GdS 10 luglio 2018

Massimo Popolizio nei panni di Benito Mussolini in scena al Festival dei Due Mondi a Spoleto esclama: “Governeremo trent'anni”. Vi ricorda un ministro dell’Interno vicepremier che fa il premier e, per non farsi sfuggire un po’ di potere, segretario della Lega? L’attore pronuncia quella frase minacciosa per la democrazia nella serata tenuta a Spoleto “Mussolini: io mi difendo” di Corrado Augias, conduttore e curatore dei testi, con Emilio Gentile, docente di storia contemporanea alla Sapienza di Roma e studioso del fascismo, nel ruolo del pubblico ministero e quindi l’accusa e Popolizio che fa il dittatore fascista. Il quale afferma al pubblico: “Quando si mette in moto un movimento populista forte, la storia ci insegna che a un certo punto nessuno riesce più a fermarlo e se i fondatori cercano di frenare sono trattati da traditori”.


Il Mussolini di Augias impiega parole e concetti che in parte aveva detto pubblicamente, in parte vengono dai documenti che aveva raccolto alla fine immaginando un processo davanti a un tribunale e da altri documenti. Ogni riferimento all’oggi è voluto.