Il piccolo teatro a due passi dal mare di Lavinio

Al via dal 28 ottobre la stagione del Teatro Uniko tra Lavinio e Anzio: una vera e piacevole scommessa.

GdS 28 ottobre 2016

di Piero Montanari


C'è un teatrino molto carino a due passi dal mare, tra Lavinio e Anzio che è una vera e piacevole scommessa. Sembra incredibile ma c'è davvero tutto quello che serve: il palco, le quinte, il sipario le luci, la regia audio e una settantina di posti che diventano anche novanta quando le sedie vengono aggiunte nelle serate più importanti, un buffet offerto nell'abbonamento a fine esibizione, e un cartellone da far invidia ai teatri più grandi e più prestigiosi.


Il teatro si chiama Uniko con la “k” ed è all'interno di una scuola di danza e recitazione, la Crazy School, altra realtà decentrata in una cittadina di mare che vanta migliaia di presenze d'estate ma molte meno fuori stagione. Quindi ecco la scommessa.


Uniko con la “k” dicevamo, come si usava negli anni dei sessantottini, quando si voleva marcare una differenza con la “c” per rendere la parola più drammatica o addirittura spregevole, come nel caso dell'allora ministro degli interni Francesco Cossiga (detto Kossiga sui muri), o come nel titolo del bellissimo film del 1972 di Costa Gavras, L'Amerikano, magistralmente interpretato da  Yves Montand.


Nulla di tutto ciò per il Teatro Uniko, ma solo la voglia di sottolineare questa sua singolarità in una realtà locale dall'imprenditorialità complessa, come può essere quella di chi con sacrifici investe nell'arte e nella cultura addirittura con un teatro e un cartellone di rappresentazioni, piuttosto che in una gelateria o in una pizzeria.


Questo piccolo miracolo lo dobbiamo all'iniziativa di Andrea Serpa, infaticabile organizzatore “tuttofare” che con sua moglie Roberta, insegnante di danza, si ingegna in varie attività all'interno del teatro, e alla presenza costante del poliedrico Fabio Pontecorvo che da anni collabora con Andrea in trasmissioni radiofoniche e piacevoli serate nei dintorni, abile promoter e simpatico presentatore.


Già alla seconda stagione teatrale, con la speranza di bissare l'inatteso successo della prima, il cartellone dell'Uniko si presenta ricco di personaggi noti e importanti: da Greg (senza Lillo) ad Alessandro Benvenuti, da Tiziana Foschi e Pisu a Roberto Ciufoli. Ma anche i Carta Bianca, Paolo Triestino, Fabrizio Gaetani, Nunzi, Marco Cavallaro e tanti altri con i quali soprattutto si ride con intelligenza e stile.


Inizio delle rappresentazioni il 28 ottobre con Maledetto Peter Pan, divertente monologo di Michela Andreazzi, si andrà avanti oltre la prima settimana di Aprile. Si trova a Viale del Sole 4, 00042 Anzio-Lavinio e i numeri per prenotare (cosa che suggeriamo vivamente) sono: 348 0524676 e 347 664 4361.