Damien Rice cala un tris di date estive in Italia

Il cantautore suonerà a Catania, Caserta e nel Teatro romano di Ostia Antica. I promoter: ecco le istruzioni anti-bagarini

Damien Rice

Damien Rice

GdS 9 aprile 2018

Tre serate italiane a luglio per Damien Rice. Il 44enne cantautore irlandese dal timbro venato di un romanticismo del nostro tempo con il suo ‘Wood Water Wind Tour’ suona il 15 luglio all’Anfiteatro Falcone e Borsellino di Zafferana Etnea (Catania), il 19 luglio al monumentale Belvedere di San Leucio (Caserta), il 22 luglio al Teatro Romano di Ostia Antica (Roma).


 


“Questo tour, viaggiando di concerto in concerto su un’antica barca a vela in legno, è come un sogno che è stato tenuto sotto un polveroso coperchio per più di 10 anni. Tutto questo ipnotico e affascinante moto di vele, corde e onde mi fanno sentire come trasportato dagli elementi sulla schiena di una creatura marina gigante e mitologica. È un posto in cui mi sento profondamente vulnerabile, e al tempo stesso immensamente libero”, ha dichiarato l’artista all’ufficio stampa.



 


Le istruzioni anti-baraginaggio (anche online)
Biglietti in vendita su www.ticketmaster.it, www.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati dalle 11 di giovedì 12 aprile. “Si potrà comprare un massimo di 4 biglietti a transazione. Il nome intestatario dell’ordine, fornito in fase di registrazione sul sito ticketone.it e ticketmaster.it verrà riportato sui biglietti acquistati. L’intestatario dell’ordine dovrà presentarsi ai cancelli con il biglietto ed il proprio documento d’identità valido (no fotocopie).


In caso di acquisto multiplo tutti i biglietti riporteranno il nominativo dell’intestatario dell’ordine, il quale dovrà presentarsi ai cancelli ed entrare al concerto insieme alle altre persone destinatarie dei biglietti riportanti il suo nome.


L'organizzatore informa e invita tutti i fan di Damien Rice a non acquistare alcun biglietto se non tramite i circuiti di biglietteria autorizzati presenti sui comunicati ufficiali per evitare, fra l’altro, che al detentore di biglietti possa essere negato l’accesso in assenza dell’effettivo intestatario dell’ordine di tali biglietti, che ricordiamo essere nominativi”.