Il Tar annulla la multa a Ticketone per il "Secondary ticketing"

Il tribunale del Lazio cancella la sanzione da un milione di euro inflitta dall'Antitrust

Bruce Springsteen e Little Steven

Bruce Springsteen e Little Steven

GdS 2 marzo 2018

Una notizia che deluderà molti. Il Tar del Lazio ha annullato la multa da un milione di euro inflitta nell'aprile scorso dall'Antitrust a Ticketone perché non aveva adottato idonee misure e procedure per prevenire, ovvero per controllare, l'acquisto in massa
di biglietti per i concerti e altri spettacoli sui propri canali di vendita. La sentenza è della prima sezione del tribunale amministrativo.
In sostanza, per il Tar "dando per presupposto che esiste un mercato secondario 'maggiorato', l'Autorità garante della concorrenza e del mercato avrebbe dovuto approfondire le caratteristiche proprie di tale mercato rispetto al comportamento dei consumatori e di Ticket"; secondo i giudici amministrativi "non è chiarito come la mancata diligenza contestata alla ricorrente sia stata in grado di influenzare le decisioni di natura commerciale del consumatore utente".
Per i tanti che vedono lievitare a prezzi irraggiungibili i biglietti dei concerti dei loro beniamini (per esempio Bruce Springsteen) non è una bella notizia.