In più città si suona e balla con il “Pulcinella” di Stravinsky

A Roma e Genova, a Bologna, a L’Aquila più rivisitazioni del balletto e della vita del compositore morto cinquant’anni fa

Il“Pulcinella” in scena a L'Aquila

Il“Pulcinella” in scena a L'Aquila

redazione 6 luglio 2021
A cinquant’anni dalla morte di Igor Stravinsky (o Stravinskij), il 6 aprile 1971, più spettacoli in questi giorni ricordano il compositore e in particolare il suo “Pulcinella”. 

All’Auditorium di Roma e poi a Genova
Per cominciare Roma. Stasera 6 luglio alle 21 nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica per la stagione estiva dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia si tiene “Stravinsky’s Love”: con Beatrice Rana e Massimo Spada al pianoforte e la violinista olandese Simone Lamsma, è uno spettacolo di danza e musica che vede Vladimir Derevianko (già primo ballerino del Bolshoi di Mosca) nei panni di Stravinsky rievocare ricordi e aneddoti, molti legati al periodo dei Ballets Russes e ad artisti come Picasso e Diaghilev, Nijinsky e Balanchine. La sceneggiatura, di Vittorio Sabadin, si basa su scritti del compositore. Lo spettacolo è a cura di Daniele Cipriani con la consulenza musicale di Gastón Fournier-Facio, lo co-produce la Fondazione Carlo Felice di Genova per il Nervi Music Ballet Festival 2021 dove va in scena l’8 luglio.

La serata contempla anche un nuovo balletto firmato da John Neumeier su Divertimento, brano per violino e pianoforte tratto da Le baiser de la fée, il balletto composto da Stravinsky in omaggio a Čajkovskij dal titolo Peter and Igor, creato per Jacopo Bellussi e Alessandro Frola dello Hamburg Ballet. Con estratti dai più noti balletti musicati dal compositore. 

A L’Aquila sulla scalinata
Mercoledì 7 luglio alle 21.30 sulla scalinata della chiesa di San Bernardino a  L’Aquila il balletto del “Pulcinella” di Stravinsky apre il festival dei “Cantieri dell’Immaginario” con la partecipazione di Giorgio Pasotti in parti drammaturgiche e le coreografie di Federica Galimberti. Lo spettacolo è realizzato dall’associazione InScena, dall’Istituzione Sinfonica Abruzzese (Isa) e dal Teatro Stabile d’Abruzzo (TsA). Apre la serata l’Istituzione sinfonica con le “Antiche danze e arie per liuto, Suite n.3” di Ottorino Respighi.

A Bologna 
Martedì 13 luglio alle 20 al Teatro Comunale di Bologna con la direzione di Anna Bottani e con la Bernstein School of Musical Theater della città si tiene la seconda serata con l’Orchestra della Scuola dell’Opera del Teatro Comunale di Bologna inserita in “Sinfonica Next”, spazio dedicato per giovani talenti dell’Orchestra della Scuola dell’Opera del Comunale bolognese. Lo spettacolo è inserito nel cartellone de “L’Estate del Bibiena 2021” e vede suonare anche i solisti della Scuola dell’Opera.

Il programma rivisita la Suite da concerto Pulcinella di Igor Stravinskij a cui vengono accostati arie di Giovanni Battista Pergolesi, Alessandro Parisotti, Francesco Paolo Tosti e Francesco Paolo Frontini, e testi estratti dalle commedie di Eduardo Scarpetta. Ideazione e trascrizioni musicali di Valentino Corvino, mise-en-espace è curata dal regista Mauro Simone.

L’ingresso al concerto, avvisano gli organizzatori, è gratuito ma con prenotazione obbligatoria online tramite Vivaticket o presso la biglietteria del Teatro Comunale cliccando qui.