“Dal Mississippi al Po”: il Festival Blues di Fiorenzuola d’Arda in rampa di lancio

Giunto alla XVII edizione, quest’anno la manifestazione è opportunamente dedicata alla “ripartenza”: culturale, economica, relazionale.

Dal Mississippi al Po

Dal Mississippi al Po

Giuseppe Costigliola 6 luglio 2021

Tra attese messianiche e languidi sospiri, il momento tanto atteso dopo un anno e mezzo di pandemia sembra finalmente giunto: grazie al calo dei contagi e alla campagna vaccinale, si riparte con le manifestazioni artistiche e culturali, seppur con la necessaria cautela e le norme di sicurezza cui siamo ormai tutti adusi. Nel nutrito novero di eventi in cantiere, di particolare interesse appare il Festival Blues “Dal Mississippi al Po”, promosso dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna e da Fondazione di Piacenza e Vigevano, organizzato in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Fiorenzuola D’Arda.

Giunto alla XVII edizione, quest’anno la manifestazione è opportunamente dedicata alla “ripartenza”: culturale, economica, relazionale. Sono previste iniziative diffuse sul territorio, ma il cuore del festival si terrà a Fiorenzuola d’Arda dal 15 al 18 luglio. Nutrito il programma, caratterizzato dalle contaminazioni tra musica, giornalismo, arte e letteratura, e dall’internazionalizzazione degli ospiti.

Per la parte musicale, sono in calendario le esibizioni dei Negrita, di Irene Grandi, del leggendario Eugenio Finardi nelle vesti di special guest della TrevesBlues Band, del chitarrista afroamericano Kirk Fletcher, della polistrumentista e cantautrice Leyla McCalla.

Lanima letteraria della kermesse vedrà ospiti di rilievo, in collegamento Skype, come lo scrittore americano Jeffery Deaver, il romanziere americano John Smolens e l’autore croato Robert Perisic. Per la cultura e il giornalismo sono previsti interventi di Paolo Pagani e Cecilia Godi, e degli incontri “a tu per tu”: Caterina Soffici con Elisabetta Bucciarelli, Roberto S. Tanzi con Carmine Mari, Daniele Biacchessi con il direttore artistico-letterario del festival Seba Pezzani. Per il cinema è previsto un ospite d’eccezione, Pupi Avati.

A celebrazione dei 17 anni della manifestazione, il 15 luglio sarà presentato il libro BOOM BOOM. Dal Mississippi al Po. Fotografie e storie di un Festival, una summa di circa ottocento concerti, trecento ospiti letterari provenienti da tutto il globo e una lunga serie di aneddoti, impreziosita da brevi racconti dati in esclusiva da scrittori di fama internazionale e da suggestive immagini inedite raccolte da Seba Pezzani.

Insomma, si torna alla vita!