I Maneskin vincono l'Eurovision e riportano il trofeo in Italia dopo 31 anni

La band romana ha conquistato il Song Contest europeo grazie al televoto. Complimenti da Palazzo Chigi, polemiche pretestuose sui social

I Maneskin all'Eurovision Song Contest

I Maneskin all'Eurovision Song Contest

redazione 23 maggio 2021
"Rock'n'roll never dies". E' lo slogan che su Twitter i Maneskin rilanciano dopo la loro vittoria all'Eurovision Song Contest 2021 con "Zitti e buoni", la canzone che ha già regalato loro il Festival di Sanremo. La presidenza del Consiglio si è congratulata con un tweet dall'account ufficiale nella notte.

La band romana ha vinto con 524 voti, seconda la Francia, terza la Svizzera. I Maneskin riportano la palma della musica ufficiale europea in Italia dopo 31 anni: Gigliola Cinquetti vinse nel 1964, Toto Cutugno nel 1990. La giuria di qualità aveva piazzato i Maneskin quarti Svizzera, Francia e Malta, il televoto li ha portati in vetta.

Non è mancata una polemica via social, territorio dove ormai la polemica e l'attacco gratuito non mancano mai. Damiano, il cantante, è stato accusato di aver sniffato cocaina durante la diretta tv perché in un video si è abbassato su un tavolino. Tanti hanno chiesto che il gruppo fosse squalificato.  "Io non uso droghe. Non dite una cosa del genere. Niente cocaina" ha replicato nella conferenza stampa notturna dopo la vittoria Damiano.