Tenax Academy triplica: dopo Firenze corsi per dj e producer a Milano e Bari 

Il progetto punta a diventare un modello formativo e una factory di nuovi talenti.  Come docenti, tutor e ospiti ha nomi di primo piano

Il logo della Tenax Academy

Il logo della Tenax Academy

redazione 23 aprile 2021
Il progetto Tenax Academy (clicca qui per il sito web) cresce e triplica: alla sede originaria a Firenze, a casa del Tenax, si aggiungono Milano e Bari. Con i suoi corsi per producer e dj di livello avanzato, l’Academy punta a diventare un modello formativo di riferimento per l’intero settore in Italia e si posiziona tra le esperienze più significative e avanzate a livello internazionale, una vera e propria factory di nuovi talenti.

La lista dei docenti è già una garanzia: a Firenze Alex Neri, Francesco Farfa, Marco Faraone; a Milano Elena Colombi, Paula Tape e gli Hiver; a Bari Jolly Mare, Populous, Skizzo e Qubiko. La lista dei tutor e degli ospiti è lunga e importante: Gaetano Parisio, Nicola Conte, Lele Sacchi, Alexander Robotnick, Matteo Zarcone, Malandra JR, Andrea Fiorito, Antonio Cassinese, Cristian Croce, Cristina Lazic, Alberto Dati, Tuppi, Katakonic Silentio, Mennie, Sante Sansone, Stefano Clemente (Siam) e Alessandro Perugino. 
Ma ci sono anche competenze tecniche e ingegneristiche in ballo: l’accordo con la K-Array, azienda leader nello sviluppo di sistemi audio, sta lì a dimostrarlo, così come la partecipazione della ricercatrice Claudia Attimonelli. Ma tra i partner tecnici ci sono, oltre a K-array, i migliori brand del settore: Pioneer DJ, Ableton, Oyaide 台灣總代理, Sennheiser.

Su Milano l’Academy, nelle musicROOMS di BASE Milano, può contare sull’accordo con il Music Innovation Hub (clicca qui per il sito web), importantissimo esperimento di “impresa sociale che crede nella musica come strumento di emancipazione, inclusione ed integrazione, forma espressiva in grado di sprigionare nuove energie e rompere barriere sociali”. L’approccio è “gender balanced”, con il riconoscimento di Keychange (clicca qui per il sito), la rete internazionale che punta alla parità di genere in tutti i settori della music industry.
A Bari il partner è invece ODE Officina Degli Esordi (clicca qui per il sito), il Laboratorio Urbano della città, “uno spazio aperto a tutti dove è possibile sviluppare le proprie passioni e creare rete con altre persone”. Oltre alla collaborazione di partner quali Serious Kitchen, Clamor e DnZ Dj Agency. 
Quello che attende gli allievi/e è un ciclo di nove settimane di lezione, a partire dal 19 maggio prossimo e fine a metà luglio. 

Ci sono due livelli: i Corsi Basic (per chi vuole iniziare ad avvicinarsi seriamente alla materia) e i Corsi Ppro (per chi vuole diventare un professionista). Il costo in entrambi i casi è di 1.200 euro + Iva (con gli early bird) o 1.400 + Iva. E in questa cifra è inclusa l’ultima versione di Ableton.
Per informazioni e contatti clicca qui.