I Pearl Jam rinviano al 2021 la data di Imola e il tour 2020

La pandemia del Coronavirus fa posticipare al prossimo anno il concerto del 5 luglio con i Pixies. I promoter: i biglietti acquistati restano validi

Pearl Jam. Foto Commons Wikipedia

Pearl Jam. Foto Commons Wikipedia

GdS 10 aprile 2020
I Pearl Jam, che il 5 luglio dovevano suonare all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola in una serata cui partecipavano anche i Pixies, rinviano al 2021 il tour. La band con Eddie Vedder deve rimandare al giugno-luglio del prossimo anno la tournée sebbene abbia da poco pubblicato l’undicesimo album in studio Gigaton a sette anni dal precedente. In Italia verranno sempre a luglio. Il rinvio è dovuto naturalmente all’emergenza del Coronavirus.

I promoter (Live Nation Italia per il nostro Paese) comunicano che i biglietti acquistati “restano validi per la nuova data. In questo momento non è possibile fare richiesta per eventuali rimborsi, tuttavia si procederà a valutare ogni policy specifica sui biglietti in ciascun Paese. I possessori dei biglietti saranno avvisati di ogni aggiornamento”.

Il gruppo da Seattle di Vedder, Mike McCready, Stone Gossard, Jeff Ament e Matt Cameron ha pubblicato più messaggi di solidarietà all’Italia per il Covid19, un estratto video su Instagram del concerto tenuto a Pistoia nel 2006 e condiviso sui social la testimonianza di un fan italiano, Luca Villa di Pearl Jam Online.