A Ferrara il festival dei Cori ebraici europei

La rassegna da giovedì 27 a domenica 30 al Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah e al Teatro Comunale

Orpheus, particlare di un dipinto di Chagall

Orpheus, particlare di un dipinto di Chagall

GdS 26 giugno 2019
Da giovedì 27 a domenica 30 giugno Ferrara si trasforma in palcoscenico e ospita la settima edizione del Festival dei Cori Ebraici Europei, organizzato dal Coro Ha-Kol di Roma e dalla European Association of Jewish Choirs (EUAJC), su invito del Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah e del Teatro Comunale 'Claudio Abbado'.

Si riuniscono 240 tra musicisti e provenienti da cinque Paesi europei che interpretano musiche liturgiche e di vita quotidiana ebraica, canti delle tradizioni sefardita e askenazita, arrangiamenti e a composizioni contemporanei.

Gli ebrei hanno sempre cantato, suonato e composto musica, anche nei momenti più tragici della loro storia, ricorda il museo ferrarese Meis. Oltre ai coristi di Ha-Kol, nel capoluogo estense si esibiscono i 40 del Wiener Judischer Chor, i 35 di Les Polyphonies Hebraiques de Strasbourg, i 23 dell’Ensemble Choral Copernic di Parigi, i 46 di The Zemel Choir di Londra e i 14 musicisti della Shtrudl - Band di Leopoli, mentre l'Accademia Corale “Vittore Veneziani”' di Ferrara partecipa al concerto di gala del 30 giugno

Il Festival è patrocinato dal Comune di Ferrara, Ferrara Musica, Comunità ebraica di Ferrara, Associazione Daniela Di Castro e Associazione Circolo Negozianti Palazzo Roverella.