Demi Lovato, la star di Walt Disney, uscita dal coma per overdose

L'attrice e cantante di 25 anni di nuovo nei guai per la sua dipendenza da alcol e droghe. In una nota la famiglia scrive che Demi si sta riprendendo ma chiedono di tutelarne la privacy

Così bella, così fragile: Demi Lovato

Così bella, così fragile: Demi Lovato

GdS 25 luglio 2018

Demi Lovato si sta riprendendo, fa sapere un rappresentate della cantante e attrice statunitense ricoverata ieri per sospetta overdose. "Demi è sveglia e con accanto la sua famiglia, che vuole ringraziare tutti per l'amore, le preghiere e il sostegno", si legge in una nota diffusa ieri sera.
"Alcune delle informazioni riportate non sono corrette. Chiedono rispettosamente privacy e di evitare speculazioni, poiché la sua salute e il suo recupero sono la cosa più importante in questo momento", conclude la nota senza aggiungere alcun dettaglio sul motivo del ricovero. Stando a quanto riportato dal sito statunitense TMZ, il Dipartimento della Polizia di Los Angeles ha risposto a una chiamata di emergenza proveniente proprio dall'abitazione della cantante sulle colline di Hollywood. Lovato è stata trasportata d'urgenza in un ospedale dell'area di Los Angeles poco prima di mezzogiorno. Da qualche tempo la star 25enne dava segni di instabilità. Pochi giorni fa il Daily Mail aveva riportato la notizia che la giovane artista, da poco uscita dall'ennesimo ricovero in una clinica per la riabilitazione dalle dipendenze, era stata vista uscire ubriaca da un locale di Hollywood.


In passato la giovane star aveva lottato a più riprese contro la sua dipendenza da droghe e alcol.


 


Demi ha esordito da bambina nel programma Barney & Friends ma è salita alla ribalta grazie al ruolo ottenuto nella pellicola prodotta dalla Disney Camp Rock; poco dopo ha firmato un contratto con la Hollywood Records e ha pubblicato il suo primo album, Don't Forget. Durante la sua carriera ha estratto hit di successo come This Is Me, La La Land, Skyscraper, Give Your Heart a Break, Heart Attack, Let It Go, Neon Lights, Really Don't Care, Cool for the Summer, Confident, Sorry Not Sorry e Tell Me You Love Me. Il suo quinto album in studio Confident le è valso la sua prima candidatura al prestigioso Premio Grammy.