I due rapper tedeschi antisemiti andranno a visitare Auschwitz

Farid Bang e Kollegah, che cantano rime antisemite e hanno sollevato un recente scandalo sul premio musicale "Echo" (che è stato soppresso) sono stati invitati dal comitato delle vittime dei lager nazisti

La scritta ll'ingresso dell'ex lager nazista

La scritta ll'ingresso dell'ex lager nazista

GdS 3 maggio 2018

I due controversi rapper, Farid Bang e Kollegah, che cantano rime antisemite e hanno sollevato un recente scandalo sul premio musicale "Echo" in Germania, andranno a visitare l'ex campo di concentramento di Auschwitz.


Dopo le forti polemiche dei giorni scorsi, rivela la Bild on line, il comitato internazionale di Auschwitz ha invitato il duo a visitare il lager il prossimo 3 giugno, e i rapper hanno risposto di "accettare l'invito". "Una visita del genere sarebbe anche un segnale importante per molti loro fan", ha affermato Christoph Heubner, vicepresidente del comitato. I due rapper avevano ricevuto ben due riconoscimenti nell'ambito del premio "Echo": uno proprio per l'album di una canzone di chiaro stampo antisemita, finita da tempo sotto i riflettori. "Vengo con la molotov, faccio un nuovo Olocausto", dice il testo, nel quale fra l'altro i due definiscono il loro corpo "più scolpito di un prigioniero di Auschwitz". L'organizzazione del premio è stata letteralmente travolta per la decisione di consentirne la partecipazione e di premiarli. Molti musicisti, fra cui star del calibro di Daniel Barenboim, hanno restituito i premi ricevuti negli anni, e alla fine l'associazione federale dell'industria musicale tedesca ha abolito l'Echo.