Expo, la violinista Laura Marzadori dà voce al 'Cannone' di Paganini

Dopo 10 anni il violino di Paganini, chiamato il 'Cannone', suona fuori da Genova: standing ovation per l'esibizione all'auditorium di Palazzo Italia.

GdS 15 settembre 2015
E' stato accolto con un lunghissimo applauso all'Auditorium di Palazzo Italia affollatissimo a Expo l'esibizione del primo violino della Scala di Milano, Laura Marzadori, con il violino di Paganini, il celebre "Guarnieri del Gesù", detto il "Cannone". L'evento è stato organizzato dalla Regione Liguria nell'ambito della sua Settimana del Protagonismo.



Il violino fu costruito a Cremona e nel capolugo lombardo Niccolò Paganini trascorse molti anni. Il "Cannone" di Paganini è custodito a Palazzo Tursi dal Comune di Genova: per molti è il miglior violino al mondo ed è considerato uno strumento unico. La vernice è ancora quella originale e, nella parte terminale della tavola armonica, è visibile il segno dell'uso da parte di Paganini che, come tutti i suoi contemporanei, suonava senza usare la mentoniera, poggiando il mento direttamente sullo strumento.




L'ultima volta che il Cannone si era esibito in trasferta era stato 10 anni fa al City Hall di Glasgow. Con l'assessore alla Cultura della Regione Liguria Ilaria Cavo e il saluto della collega Carla Sibilla del Comune di Genova, il concerto è stato introdotto da Maurizio Roi, sovrintendente del teatro Carlo Felice di Genova. Il saluto della Regione Lombardia è stato portato dall'assessore alla Cultura Cristina Capellini, presente il presidente, Giovanni Toti.