Weinstein, arresto annunciato per venerdì: sarà la volta buona?

Già l'8 marzo scorso era stato annunciato. La notizia arriva nello stesso giorno in cui Gwyneth Paltrow ha raccontato di come Brad Pitt l'abbia protetta contro Weinstein

Harvey Weinstein

Harvey Weinstein

GdS 24 maggio 2018

Era l'8 marzo scorso quando la polizia di New York aveva annunciato che l'arresto di Harvey Weinstein era praticamente imminente. E ci avevamo creduto tutti, ma alla fine i mesi sono passati e l'ex re di Hollywood è ancora in libertà. 


Ma oggi, il New York Times riporta la notizia che il giorno tanto atteso è fissato per venerdì prossimo, il 25 maggio. E chissà se stavolta sarà la volta buona. 


Intanto, oggi la valanga di accuse contro Weinstein è continuata: Gwyneth Paltrow, che in passato ha già accusato il produttore di aver cercato di molestarla in un albergo quando aveva 22 anni, ha raccontato un seguito di quella storia, che coinvolge un altro attore, suo compagno all'epoca, ossia Brad Pitt: l'attrice ha raccontato che, dopo aver raccontato a Pitt quanto successo con Weinstein, il fidanzato si è talmente infuriato che alla prima occasione in cui si è trovato faccia a faccia con il produttore lo ha sbattutto contrto il muro minacciandolo: "se ci riprovi un'altra volta ti uccido". "È stato magnifico" ha commentato la Paltrow, ricordando come Pitt abbia usato la sua notorietà per difendere lei, che all'epoca era ancora poco conosciuta. 


In seguito, Weinstein ha più volte minacciato la Palthrow di non rivelare a nessuno quanto successo.