Claudio Baglioni dona 700 mila euro alle vittime del terremoto di Norcia, ma Sanremo non c'entra nulla

Si precisa che tale donazione è stata effettuata grazie al concerto-evento Avrai, tenutosi a dicembre 2016 presso l’Aula Paolo VI in Vaticano, e avvenuta nel 2017

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

GdS 12 febbraio 2018

Il cantautore ha appena chiuso una delle edizioni del Festival di Sanremo più apprezzate degli ultimi anni e l’attesa — e le forsennate ricerche su Internet — è tutta per la dichiarazione su un eventuale bis nel 2019. Ecco perché pubblicare un articolo con il suo nome, un riferimento al concorso canoro ligure e al sempreverde tema dei compensi, condito magari con quello altrettanto dibattuto delle donazioni, rende una notizia virale.




Peccato che quella che sta circolando nelle ultime ore su Facebook facendo incetta di interazioni (più di 84 mila mentre scriviamo) e condivisioni (oltre 19 mila) sia falsa. L’articolo di ViaggiNews sul social network è titolato: «Claudio Baglioni fa un gesto che commuove l’Italia, dona il compenso di Sanremo ai terremoti». A rilanciarlo anche la pagina da un milione e mezzo di persone calciomercato.it.




Una fake news che, oltre a giocare sui sopracitati temi e termini, riprende una vecchia notizia (vera). Baglioni ha donato davvero un compenso ai terremotati di Norcia: quello del concerto tenuto in Vaticano lo scorso dicembre. Il 3 febbraio si è anche recato nel Comune perugino. La cifra, 700 mila euro, non ha nulla a che fare con il Festival.




A intervenire ufficialmente in serata è stato Baglioni stesso con questa nota: «In relazione a quanto riportato da alcuni organi di informazione, con riferimento alla donazione di 700mila euro da parte di Claudio Baglioni alla popolazione delle zone terremotate del Centro Italia, si precisa che tale donazione è stata effettuata grazie al concerto-evento Avrai, tenutosi a dicembre 2016 presso l’Aula Paolo VI in Vaticano, e avvenuta nel 2017».