Vespa attacca le Ong: "Per aiutare i migranti c'erano, ora sono scomparsi". Peccato che siano in prima linea

La risposta di Nicola Fratoianni: "Vergognoso che anche in una situazione di emergenza drammatica per tutto il Paese, si continui con la solita campagna di diffamazione politica nei confronti delle Ong"

Bruno Vespa

Bruno Vespa

GdS 23 marzo 2020
Da ormai due settimane il team di Medici Senza Frontiere lavora senza pause all'ospedale di Codogno, primo focolaio italiano del Coronavirus, e il direttore Andrea Filippin ha dichiarato: "L’affiancamento di Medici senza frontiere è molto importante, stiamo già imparando molto''.
A Milano, Emergency sta distribuendo pasti, alimentari e farmaci agli over 65 che non possono uscire di casa, ai positivi in quarantena e ai senzatetto, e da oggi ha stipulato un nuovo accordo con gli ospedali di Bergamo e Brescia per inviare delle squadre di medici esperti in contenimento delle malattie infettive, già reduci dalla lotta contro Ebola. 
Appaiono quindi incredibilmente fazione e false la parole di Bruno Vespa, che in un video postato su Facebook accusa: "Ricordate Medici senza frontiere? Quando dovevano soccorrere i migranti facevano bene, lo facevano con le loro navi e la scritta ‘Medici Senza Frontiere’ era molto visibile sulle loro tute. Adesso sono scomparsi. O meglio, forse sono nascosti nelle corsie di Bergamo, di Brescia, di Cremona. Forse non vogliono far sapere che sono lì e stanno lavorando eroicamente?”. 
“È davvero vergognoso che anche in una situazione di emergenza drammatica per tutto il Paese, si continui con la solita campagna di diffamazione politica nei confronti delle Ong, e nel caso specifico di Medici Senza Frontiere. Ancor più vergognoso che tali operazioni vengano fatte non da un leghista qualunque, ma da un giornalista come Vespa.”Lo afferma Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana-Leu “La logica è sempre la stessa - prosegue l’esponente di Leu - le Ong non si occupano degli italiani e bla bla bla. Peccato non sia affatto vero e che Msf, Emergency, Mediterranea Saving Humans e altre importanti realtà del nostro Paese, siano da settimane al lavoro per aiutare il nostro sistema sanitario. I vertici della Rai - conclude Fratoianni - non hanno nulla da dire?".