Ornella Vanoni cerca una badante: "Deve saper rollare le canne, le fumo da 55 anni"

La cantante senza freni a In Arte di Pino Strabioli: "Le fumo ogni sera prima di dormire, me le ha consigliate anche il mio psichiatra"

Ornella Vanoni

Ornella Vanoni

GdS 4 dicembre 2019
Sempre sopra le righe, sempre oltre i confini. Raggiunta una certa età, Ornella Vanoni lo ha reso chiaro: lei fa quello che vuole, dice quello che vuole, sempre e comunque. Anche sulla Rai. E così al programma di Rai3 condotto da Pino Strabioli, In Arte, la cantante si è lasciata andare a una confessione: "Prima di andare a  dormire mi faccio una canna. Per anni non riuscivo a farlo (dormire) poi un giorno me ne hanno fatta fumare una e sono riuscita ad addormentarmi. Mi sono detta: vuoi vedere che è la mia medicina? Anche il mio psichiatra è d'accordo: "A un altro non lo direi ma a lei.... Ormai sono 55 anni che te le fai". Ora devo trovare delle badanti che sappiano rollare...". 
L'intervista poi è continuata sulla vita artistica della Vanoni: "Ho la testa libera ormai, mi sento a mio agio con me stessa. Non ho un compagno da anni... e non è male".
"Non ho paura della morte, ho attraversato la tisi, la guerra, un sacco di cose: ci sono tanti modi per morire".
La Vanoni parla dei suoi sentimenti contrastanti prima di entrare in scena: "Avevo paura, dovevo cantare e speravo che accadesse qualcosa magari per avere la scusa di non andare a teatro. Un giorno è scattato qualcosa e mi sono detta: "Non è paura, è emozione". Non ho dormito per tre mesi, andando in depressione: e io sono la regina in questo".