Stupro di Ragusa, Fiorella Mannoia: "L'uomo aveva già violentato nel 2018, la donna in Italia conta così poco?"

La cantante sconvolta dal fatto che l'uomo dopo uno stupro avvenuto nel 2018 dopo un anno fosse già libero di violentare ancora

Fiorella Mannoia

Fiorella Mannoia

GdS 9 settembre 2019
"Non è un femminicidio, è una carneficina". Sono le parole scelte da Ornella Vanoni in un tweet di risposta a Fiorella Mannoia, sconvolta perché il colpevole dello stupro di Ragusa, che ha violentato una donna per tre ore fingendo un malore della moglie per avvicinarla, era già stato arrestato per stupro e rapina nel 2018: "Ma è possibile che una donna valga così poco?" si chiede la cantante. "Sì, evidentemente le donne sono carne da usare, è sempre stato così, pensa al mondo arabo, non è femminicidio, è quasi carneficina", le replica Ornella Vanoni in un tweet.