Angelina Jolie porta i figli al poligono di tiro. "Che madre sei?", scoppia la polemica sui social

Angelina Jolie torna a far discutere sui social network. E le motivazioni, questa volta, riguardano l’educazione dei figli.

Angelina Jolie con i figli

Angelina Jolie con i figli

GdS 9 settembre 2019

 L’attrice infatti, per prepararsi al ruolo femminile che interpreterà all’interno del film “Eternals”, della Marvel, ha deciso di prendere parte alle lezioni di tiro al poligono e di karate insieme ai suoi figli più piccoli, i gemelli di 11 anni, una scelta che ha attirato le critiche sui social. 


A rivelarlo è la stessa attrice, che al settimanale Ok! Magazine ha dichiarato: “Mio figlio Knox adora sparare e frequenta regolarmente un poligono di tiro, mentre la sua gemella Vivienne fa karate da anni, dunque perché non approfittare della loro esperienza e prepararmi al ruolo facendo nello stesso tempo qualcosa insieme? È stato molto divertente!”. 


La Jolie, che nel film dovrà vestire i panni di Athena, un’eroina che la stessa definisce “una vera combattente”, ha dichiarato al settimanale OK! Magazine di aver scelto di non assumere un personal trainer, come si fa solitamente per la preparazione di un film. “L’attrice ha preferito allenarsi insieme ai propri figli per dedicare maggiore tempo alla famiglia” si legge sul settimanale. 


A presenziare alle lezioni in palestra dei figli, secondo quanto riporta il settimanale Ok!Magazine, è stato spesso anche l’ex marito della Jolie, Brad Pitt.


Le dichiarazioni della Jolie hanno causato diversi malumori in rete dove molte persone hanno espresso perplessità sul fatto che il figlio undicenne si rechi regolarmente al poligono di tiro. “È incredibile quanto sia irresponsabile e allo stesso tempo per niente conscia di esserlo. È  una madre terribile. A 11 anni un bambino dovrebbe giocare solo con armi giocattolo”, scrive una follower. “Che razza di madre!”, aggiungono altre. 


A finire nel mirino degli haters è stato anche l’ex compagno della Jolie, a cui però, sui social network, viene data esclusivamente la colpa di essere “succube delle decisioni della ex compagna”.