La stella di Trump dietro le sbarre, la provocazione di Plastic Jesus, il "Banksy di Los Angeles"

L'artista in passato aveva già posto un muro di mattoni intorno alla stella, per protestare contro la proposta di Trump del muro con il Messico

La stella di Trump

La stella di Trump

GdS 20 settembre 2018

Solo lo scorso luglio la stella di Donald Trump sulla Walk of Fame di Los Angeles era stata distrutta a colpi di piccone ed era stato il più eclatante dei tanti "incidenti" capitati alla stella da quando Trump si è insediato alla Casa Bianca. L'ultimo risale a oggi: un anonimo artista di Los Angeles infatti ha posizionato delle sbarre sulla stella, in un inequivocabile "effetto prigione".


Autore del gesto è l'artista Plastic Jesus, conosciuto anche come "il Banksy di LA", non è nuovo a iniziative de genere: nel 2013 ha disseminato Hollywood con la scritta "Stop Making Stupid People Famous" (Smettete di rendere famose le persone stupide) ed è uno dei più feroci critici di Trump, tanto da aver appeso per la città dei manifesti con scritto "No Trump Anytime" e di aver posto intorno alla stella sulla Walk of Fame, durante la campagna elettorale, un muro di mattoni, in riferimento alla proposta di Trump del muro con il Messico.