Beyoncé per Mitchell, primo fotografo nero in cover di Vogue Usa

Dopo 126 anni la rivista di moda nel numero di settembre affida la copertina sulla popstar per la prima volta a un fotografo nero, Tyler Mitchell

Beyoncé fotografata da Tyler Mitchell per Vogue Usa

Beyoncé fotografata da Tyler Mitchell per Vogue Usa

GdS 9 agosto 2018

La Beyoncé che vedete nella foto, copertina del numero di settembre di Vogue nordamericana, ha una particolarità: l’ha fotografata Tyler Mitchell, 23 anni, primo fotografo nero ad approdare alla cover della rivista in 126 anni di vita editoriale.
"Fino a quando non ci sarà un mosaico di diverse prospettive e eticità dietro l'obiettivo continueremo ad avere una visione ristretta di cosa è veramente il mondo", ha detto la popstar reduce dal video al Louvre con il consorte Jay-Z.
Beyoncé nel numero di Vogue in arrive dice di essere arrivata a pesare cento chili durante la gravidanza, di aver partorito con un parto cesareo di emergenza per far nascere i gemelli Rumi e Sir e che sia la sua salute che quella dei due piccoli era a. La sua salute, a fine gravidanza, e quella dei bambini, era finita a rischio per la preeclampsia, sindrome che comporta “segni clinici quali edema, proteinuria o ipertensione in una donna gravida”, come attesta Wikipedia.


Anche la campionessa nera del tennis Serena Williams ha rischiato la vita, per un embolo, dopo aver partorito la figlia Olympia. Loro sono star e sono seguite, ma la rivelazione di Beyoncé porta in primo piano un fatto: tra le donne nere il tasso di mortalità è più alto che tra le bianche.