Guerra fredda sulle punte. L'America nega il visto ai ballerini del Bolshoi

Salta così lo spettacolo a New York della celebre compagnia previsto per lunedì. Il rammarico del Cremlino, il silenzio degli Stati Uniti

Sulle punte

Sulle punte

GdS 21 aprile 2018

La guerra fredda si combatte in molti modi. Anche sulle punte. Anche negando il visto a degli artisti.  Il governo di Mosca si è detto rammaricato per il rifiuto del visto ai ballerini del Bolshoi che avrebbero dovuto esibirsi lunedì prossimo a New York. ""Due anni fa - afferma una nota del ministero degli Esteri - ci lamentammo della situazione dei visti rilasciati in Russia dagli americani, creata artificiosamente dagli Stati Uniti, e che ha creato problemi importanti per i legami economici, culturali, sportivi e a anche familiari. Adesso - conclude la nota - un nuovo triste fatto: è stato negato l'ingresso agli artisti del teatro Bolshoi di Mosca, e di conseguenza non si terrà lo spettacolo di Olga Smirnova e Yakopo Tissi".


Non èchiaro, ancora, se nella decisione dell'ufficio Immigrazione americano abbia influito il botta e risposta diplomatico degli ultimi tempi tra Stati Uniti e Russia, che ha portato a espulsioni di diplomatici dalle rispettive ambasciate. Non c'è certezza, appunto, ma la probabilità è molto alta.