La danza perde un'étoile e maestra di umanità: Elisabetta Terabust

La ballerina è morta a Roma a 71 anni. Ha diretto i corpi di ballo a Milano, Firenze e Napoli. Il presidente dell'Agis Fontana: "Profonda umanità, enorme professionalità". Il video

Elisabetta Terabust

Elisabetta Terabust

GdS 5 febbraio 2018

Elisabetta Terabust, étoile che ha diretto il corpo di ballo del Teatro della Scala a Milano, MaggioDanza a Firenze e del San Carlo di Napoli, è morta a 71 anni a Roma, dove era direttrice onoraria della Scuola di ballo del Teatro dell'Opera di Roma.


“La sua scomparsa rappresenta per tutto lo spettacolo italiano una dolorosa perdita”, dichiara il presidente dell’Agis Carlo Fontana che ricorda l’esperienza milanese: “Ho avuto la fortuna di lavorare con lei dal 1993 al 1997, quando diresse il Corpo di ballo della Scala e ho potuto apprezzarne la profonda umanità e l’enorme professionalità”.


Il teatro scaligero e i ballerini dedicheranno all’étoile la recita inaugurale del trittico “Mahler 10 / Petite Mort / Boléro Artista” in calendario il 10 marzo.