Lisbeth Salander sta tornando: avrà il volto della 'regina' Clare Foy

Nuovo capitolo della saga Millennium: sul grande schermo arriva 'Quello che non uccide'

Lisbeth Salander

Lisbeth Salander

GdS 8 giugno 2018

Arriva al cinema un nuovo capitolo della saga Millennium: protagonista sarà ancora la hacker geniale Lisbeth Salander. La casa di produzione Sony ha diffuso a livello internazionale il primo trailer di 'Millennium - Quello che non uccide', il film diretto da Fede Alvarez che porta in sala 'The Girl in the Spider's Web', il romanzo di David Lagercrantz, che prosegue la saga di Millennium dopo la scomparsa di Stieg Larsson.


Il ruolo di Lisbeth sarà interpretato da Claire Foy, vincitrice del Golden Globe per la fortunata e pluripremiata serie The Crown). La pellicola arriverà in Italia il 31 ottobre.


Il film, adattamento del romanzo di David Lagercrantz, che fa da sequel ai romanzi di Larsson che compongono la trilogia Millennium, era da tempo in fase di pre-produzione.
   La sceneggiatura del film è stata scritta da Steven Knight, Jay Basu e dal regista Fede Alvarez (La casa, Man in the Dark) che sarà impegnato anche dietro la macchina da presa.


 




Bellezza classica e accento autenticamente inglese, Claire Foy, nei panni punk di Lisbeth Salander, era fino alla diffusione del trailer era per molti puristi difficile da immaginare con il look ribelle tutto pelle e borchie richiesto dal personaggio, dato che il pubblico ha imparato a conoscerla nelle vesti rigorose e regali della regina Elisabetta II nella serie tv Netflix. E invece, almeno dalle prime sequenze video diffuse, il personaggio, che si sposta a bordo di una gigantesca e roboante moto anche tra le strade ricoperte di ghiaccio, sembra calzarle a pennello: nelle prime immagini la si vede camuffata con felpa calata in testa e vernice bianca a coprile parte del volto. Si è appena introdotta in un lussuoso appartamento dove un uomo dall'apparenza elegante ha appena picchiato sua moglie, alla quale poco dopo porge un bicchiere di whisky come se nulla fosse: la donna è inginocchiata ai piedi della grande cucina. L'uomo, dopo aver blaterato qualcosa, fa qualche passo, ma viene catturato dai piedi da una corda fissata al soffitto piazzata da Lisbeth ad arte tanto da non dargli scampo e ritrovarsi bloccato a testa ingiù. La moglie, pensando a dei rapinatori, cerca d'impeto di chiamare aiuto con il telefonino, ma la hacker, una sorta pare di vendicatrice dei deboli le fa capire in sintesi di prendere la bambina e scappare di casa, poi torna dal malcapitato per torturarlo ancora un po'.
Al fianco dell'attrice britannica recitano anche Sverrir Gudnason nei panni di Mikael Blomkvist, Lakeith Stanfield in quelli di Ed Needham e Stephen Merchant quale di Frans Balder.
Nel cast ci sono anche Sylvia Hoeks (Blade Runner 2049), Claes Bang, Christopher Convery, Synn›ve Macody Lund e Vicky Krieps.