China Zone sbarca in Europa: il cinema cinese alla portata degli spettatori occidentali

Il nuovo canale cinese Youtube interamente gratuito contiene al momento 400 serie tv snocciolate in oltre 10000 episodi, oltre a film, documentari e reportage

Canale Youtube "China Zone"

Canale Youtube "China Zone"

Redazione 2 ottobre 2021

di Leonardo Antonelli


L'universo dello streaming, divenuto popolare già da qualche anno, ha avuto il suo momento di gloria durante il periodo più duro della pandemia (vedesi incassi e abbonamenti del 2020 di Netflix e Amazon schizzati alle stelle), solo per citare le maggiori piattaforme sul mercato digitale, ormai paragonabili al duopolio Rai - Mediaset del più tradizionale tubo catodico. 
Tutti, ma proprio tutti, sono rimasti folgorati dalle serie Tv e dagli spettacoli più originali e in voga del momento (The Crown, Lol), ma anche dalla riproposizione di sitcom, film e documentari divenuti ormai storici e indelebili nell'immaginario collettivo (Friends, How met your mother).


Eppure il panorama messo a disposizione del telespettatore "onnivoro" è ancora geograficamente limitato, dato che la maggior parte dei contenuti sono "made in Occidente", dove in testa alla classifica ci sono, neanche  a dirlo, quelli statunitensi.
Ora invece una svolta potrebbe arrivare dal nuovissimo e promettente China Zone, il canale tematico di Youtube sul cinema Cinese interamente gratuito.
Il sito internet contiene al momento 400 serie tv snocciolate in oltre 10000 episodi, oltre a film, documentari e reportage, ed è, ovviamente, in rapida espansione.
Il canale consente agli appassionati di serie tv e cinema cinese di vedere una enorme selezione di opere, tutte sottotitolate in inglese, e di tenersi aggiornati su un mondo oriantale che ancora non abbiamo conosciuto nei suoi lati più romantici e avvincenti.
I creatori di China Zone infatti non hanno alcuna intenzione di avere un pubblico di nicchia ma intendono fare concorrenza al cinema che siamo abituati a vedere,  e a ragione, dato che secondo alcune statistiche l'Italia è seconda in Europa, dopo il Regno Unito, per "consumo" di materiale cinematografico cinese.
Ad introdurre la cultura cinematografica cinese nel nostro Paese è stata, seppur in modiche quantità, la Rai Tv, alla quale va dato il merito di aver scelto di trasmettere una delle serie Tv più iconiche e rappresentative cinese: Tribes and Empires - Le profezie di Novoland per la regia di Cao Dun e Jin Hezai.
La serie, recuperabile su Raiplay, è ambientata nel mondo immaginario di Novoland e racconta la storia di lealtà, amicizia, romanticismo e ostilità tra i giovani durante gli anni del crepuscolo della dinastia Duan, che nella fantasia esiste da oltre 200 anni, fondata da un'invasione barbarica. Il popolo, nonostante la sua apparenza di potere e prosperità, mostra segni di decadenza.
Le serie, così come i film e i programmi tv cinesi sono ovviamente intrisi di canoni tradizionali e riferimenti culturali che rimangono cristallizzati e quasi mai sporcati dalle consuetudini di altri Paesi, soprattutto quelli nemici.
Non resta dunque che attendere l'imminente apertura del canale China Zone per scoprire ( e vedere fino a notte fonda) nuove serie del tutto inedite, e perché no, fare dei sani confronti con il nostro cinema.