Da “Tremors” ad “Arianna” 10 film contro l’omo-lesbo-bi-transfobia: i link

Per la Giornata del 17 maggio una scelta di lungometraggi e documentari d’autore mentre l’Europa arretra in tema di diritti

Ondina Quadri, protagonista del film “Arianna”

Ondina Quadri, protagonista del film “Arianna”

GdS 16 maggio 2020
di Chiara Zanini

La Giornata internazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia è stata istituita con una risoluzione europea e si celebra dal 2004 ogni 17 maggio per sensibilizzare rispetto alle discriminazioni ancora presenti in tutti gli ambienti. In Italia l’omo-lesbo-bi-transfobia non è espressamente punita come reato, nonostante la Costituzione sia molto precisa in tema di contrasto alle disuguaglianze. Servirebbe una legge, e finalmente una proposta per discuterla alla Camera è calendarizzata per luglio. Ne parlano sabato 16 maggio i deputati Alessandro Zan (Pd) e Laura Boldrini (Pd), e le senatrici Monica Cirinnà (Pd) e Alessandra Maiorino (M5S), alle 18 sul sito Arcigay.it e sui profili social dell’associazione. Domenica alle 15 invece sarà l’occasione per affrontarne l’aspetto giuridico, ascoltando l’incontro virtuale con l’avvocato Salvatore Simioli sul profilo Instagram di Arcigay Cremona.

Per quanto l’elezione di Gianmarco Negri, primo sindaco transgender d’Italia, nel comune di Tromello in provincia di Pavia, sia sembrata a molti una buonissima notizia, sul fronte legislativo è necessario un superamento della legge 164/82, perché come ha spiegato la presidente del MIT (Movimento Identità Trans) Porpora Marcasciano in una bella intervista a Pressenza, andrebbero semplificate la normativa del cambio del nome, quella che regola la medicalizzazione e l’accesso alle cure ormonali. Negli ultimi due anni l’Europa tutta è retrocessa in tema di diritti, come documentato dall’ultimo Rainbow Index di Ilga-Europe, dove l’Italia si colloca al trentacinquesimo posto su 49 paesi. In Ungheria la situazione più preoccupante: il regime fa arrestare i deputati critici e Orban dopo aver preso pieni poteri vuole vietare la rettifica dei dati anagrafici delle persone transgender e intersex, mentre il regime di Al Sisi in Egitto tiene da tre mesi in carcere lo studente Patrick Zaki, iscritto al Master internazionale in Studi di genere di Bologna con l'accusa di propaganda sovversiva su Facebook. Zaki, peraltro, soffrendo di asma rischia di contrarre il Covid-19, trovandosi nella stessa prigione in un cui è morto il regista ventiduenne Shady Habash, cui sono state negate le cure.

Sperando di poter celebrare il prossimo 17 maggio con un avanzamento in tema di diritti per tutti e tutte, vi consigliamo 10 film da vedere in occasione di questa ricorrenza.

1. Il Festival Mix di Milano è stato rinviato (naturalmente a causa della pandemia) dal 17 al 20 settembre 2020 e questa domenica propone la proiezione on line e gratuita di Tremors, del regista guatemalteco Jayro Bustamante, in collaborazione con CIG Arcigay Milano e Milano Pride, col patrocinio del Comune di Milano e del Consolato degli Stati Uniti d’America a Milano. Il film, attraverso la storia di Pablo e Francisco, indaga come l'omosessualità possa ancora scontrarsi con la tradizione e le credenze religiose. 1000 i posti disponibili alle 21 su Mymovies.it

2. In sinergia con il Mix, il Lovers Film Festival di Torino propone gratuitamente due titoli. Il primo è Drive me home, film d’esordio di Simone Catania con Marco D’Amore e Vinicio Marchioni, che racconta l'emigrazione di tanti giovani occidentali insoddisfatti del posto in cui sono nati e cresciuti. I protagonisti si incontreranno di nuovo dopo anni e finiranno per conoscersi meglio. Il secondo titolo è Come non detto di Ivan Silvestrini, con Josafat Vagni, Alan Cappelli, Monica Guerritore e Ninni Bruschetta, una commedia che esplora il tema dell’identità sessuale. Lovers ha inoltre raccolto le testimonianze di molte personalità del mondo della cultura, dello spettacolo e dell’attivismo che attraverso dei video-contributi riveleranno il proprio film d’amore del cuore. Tra loro anche la regista premio Oscar Lina Wertmüller e l’attore Leo Gullotta. Tutte le informazioni su Loversff.com

3. L´unione falla forse è un documentario di Fabio Leli che intreccia la vita delle famiglie omogenitoriali con le assurde teorie degli esponenti anti-LGBT. I movimenti ProLife estremisti sono infatti cresciuti grazie ai discorsi d’odio di molti politici aderenti al Family Day, mentre nel 2016 la legge sulle unioni civili ha escluso la stepchild adoption. Ma la società è più avanti, ed il film vuole svelare entrambe le realtà. Si può vedere su Amazon Prime approfittando della prova gratuita, o a noleggio nel sito del cinema Beltrade di Milano, oppure acquistando il dvd dal sito www.lunionefallaforse.it

4. Con Ritratto della giovane in fiamme la regista francese Céline Sciamma ha raggiunto il successo internazionale, e allora è il caso di recuperare un suo film precedente: Tomboy. Laure ha dieci anni, e appena arrivata in un nuovo quartiere di Parigi con la famiglia decide di presentarsi ai nuovi amici come fosse un maschio. Si può vedere approfittando della prova gratuita di Amazon Prime, dove chi apprezza la regista può trovare anche Diamante nero (da lei diretto), Quando hai 17 anni e La mia vita da zucchina (da lei scritti).

5. La piattaforma indipendente Streeen sta attualmente proponendo alcuni titoli gratuitamente, e domenica, in collaborazione con il Divine Queer Film Festival di Torino, offre ben cinque film per 24 ore. Tra questi segnaliamo Gesù è morto per i peccati degli altri, documentario con cui Maria Arena racconta le trans che si prostituiscono nel quartiere San Berillo di Catania, dove si prospetta una cosiddetta ‘riqualificazione’.

6. Anche il Festival Orlando di Bergamo è stato per forza di cose rinviato e si terrà in due atti: dal 4 all’8 agosto per la parte performativa e dal 5 all’8 novembre per la parte cinematografica. Ma nei giorni 15, 16 e 17 maggio 2020 si potranno vedere gratuitamente cinque cortometraggi on line, selezionati da otto ragazze e ragazzi bergamaschi a partire da una rosa di venti. Tutte le informazioni a questo link.

7. Un amore segreto è un documentario diretto da Christopher Bolan che racconta il coming out di due donne in tarda età, dopo essere state innamorate per settant’anni. Si trova su Netflix.

8. Boy Erased è un altro film perfetto per questa ricorrenza, dato che c’è ancora chi pensa che l’omosessualità sia una scelta e si possa in qualche modo revocare. Non è così, e la storia biografica di questo adolescente, figlio di un predicatore dell’Arkansas, che deve partecipare ad una terapia riparativa, lo conferma. I protagonisti sono Nicole Kidman, Lucas Hedges e Russell Crowe e il regista è Joel Edgerton. Su SkyGo.

9. Nel corso di un’estate che poteva essere spensierata, una diciannovenne scopre di essere intersessuale. L’intensa protagonista di Arianna di Carlo lavagna, Ondina Quadri, ha fatto merita tutti i premi che ha vinto: Laguna Sud, Fedora, Nuovoimaie 2015 e Globo d'Oro 2016. Il film si può vedere gratuitamente su Raiplay.

10. Sempre su Raiplay c’è 3 Generations, una storia che oltre a raccontare il percorso di transizione di un teenager mostra il punto di vista della madre, del padre e delle nonne lesbiche. Regia di Gaby Dellal, cast pazzesco: Elle Fanning, Naomi Watts, Susan Sarandon, Linda Emond, Tate Donovan.

Buone visioni!