La Fice: “I film d’essai nel 2019 sono stati il 21% del mercato, bene gli italiani”

La Federazione dei cinema d’essai divulga i dati del 2019. Joker il film d’autore più visto, Pinocchio il primo italiano

Il Pinocchio di Matteo Garrone

Il Pinocchio di Matteo Garrone

GdS 1 febbraio 2020
Lo comunica la Federazione Italiana Cinema d’Essai – Fice, tramite l’Agis: “Nel 2019 il cinema d’autore, grazie ai film con la “qualifica d’essai”, ha portato in sala – prendendo in esame esclusivamente i film di prima programmazione - 20.297.226 spettatori, per un incasso pari a 129.802.118 euro”. Quanto vale in termini economici questa quota rispetto all’intero mercato? “Il 21,81% sulle presenze totali e il 21,33% sull’incasso complessivo”.

“La quota italiana nel cinema d’autore supera il 30%”
“Tornando ai dati del 2019 – riporta il comunicato della Fice - la quota di mercato per il cinema d’autore rappresentata dall’Italia (incluse le coproduzioni) supera abbondantemente il 30% (32,59% per le presenze e 32,14% per gli incassi), mentre quella degli Stati Uniti si assesta al 52,16% (presenze) e al 53,39% (incassi). Nello specifico, i film italiani hanno incassato oltre 41,7 milioni di euro e fatto registrare 6,6 milioni di spettatori, quelli statunitensi 69,3 milioni di euro e 10,5 milioni di spettatori”.

Joker il film d’autore più visto, Pinocchio il primo italiano
“Il film d’autore più visto nel 2019 è stato Joker (29,3 milioni di euro di incasso e 4,1 milioni di spettatori), quello italiano Pinocchio (11 milioni di euro e 1,6 milioni di spettatori). Tutti i dati presentati si riferiscono ai film di prima programmazione”.