Bellocchio fuori dalla corsa all’Oscar, entrano Almodovar e “Parasite”

Il film su Buscetta escluso dalla shortlist preliminare di dieci titoli. I finalisti saranno annunciati il 13 gennaio

Favino nel Traditore di Bellocchio

Favino nel Traditore di Bellocchio

GdS 17 dicembre 2019
Il pur notevole Traditore di Marco Bellocchio non ce l’ha fatta a entrare nella rosa dei film stranieri in corsa per l’Oscar. Corrono invece l’ultimo Almodovar e il film sudcoreano che ha sorpreso molti, Parasite.
Per il Best international feature film (nuova definizione per il miglior film straniero l'Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha scelto le shortlist preliminari di alcune categorie: tra queste c’è anche quella del miglior film internazionale.

Dieci i film prescelti: sono Parasite di Bong Joon-ho (Sud Corea), Dolore e gloria di Pedro Almodovar (Spagna), The Painted Bird di Vaclav Marhoul (Repubblica Ceca), Truth and Justice di Tanel Toom (Estonia), I Miserabili di Ladj Ly (Francia), Those Who Remained di Barnabás Tóth (Ungheria), Honeyland di Tamara Kotevska e Ljubomir Stefanov (Macedonia del Nord), Corpus Christi di Jan Komasa (Polonia), La ragazza d'autunno di Kantemir Balagov (Russia) e Atlantics di Mati Diop (Senegal).

L’Academy annuncerà le candidature finali per tutte le categorie il 13 gennaio; la cerimonia degli Oscar 2020 si terrà il 9 febbraio.