Pd: "Abbiamo costretto il governo ad accogliere l'Odg sul Cinema America"

L'Odg, a prima firma di Michele Anzaldi, prevede di “garantire la massima sicurezza e contrastare ogni forma di violenza ai danni dei protagonisti di questa realtà"

Cinema America

Cinema America

GdS 1 agosto 2019
Il Governo ha accolto un ordine del giorno, a prima firma di Michele Anzaldi, sul Cinema America. Si legge in un comunicato dei deputati del Pd che "dopo una proposta di riformulazione (impossibile per noi da accogliere), tutti i nostri deputati hanno sottoscritto l'ordine del giorno e ai nostri ripetuti interventi il governo non è stato in grado di dare risposte convincenti. Così alla fine ha dovuto cedere". 
L’odg prevede di “garantire la massima sicurezza e contrastare ogni forma di violenza ai danni dei protagonisti di questa realtà e far sì di sostenere l’azione culturale del Cinema America contro ogni forma di intimidazione”.
“Da anni – si legge nel testo dell’Odg - le proiezioni del Cinema America a Roma hanno assunto un importante valore culturale di aggregazione e passione per l’arte cinematografica. Negli ultimi mesi si sono registrati inquietanti atti di violenza ai danni degli animatori di questa importante realtà con aggressioni portate da gruppi estremisti di destra. L’ultimo in ordine cronologico, addirittura lontano da Roma, con un ragazzo aggredito solo perché indossava la maglietta ‘brand’ del Cinema America. Forte deve essere la condanna contro questi atti vili. Vanno rafforzate le misure a sostegno di realtà come il Cinema America che hanno il grande merito di promuovere la cultura e farsi parte attiva di momenti di aggregazione e confronto”.