Harvey Weinstein, accordo da 44 milioni per violenze e molestie

L’ex produttore e dominatore di Hollywood in sede civile verserà 30 milioni alle vittime e ai creditori, 14 ai suoi avvocati

Harvey Weinstein

Harvey Weinstein

GdS 24 maggio 2019
È probabilmente il primo round. Per il momento il produttore nordamericano Harvey Weinstein ha raggiunto un accordo da 44 milioni di dollari per la parte civile delle accuse di violenza intentate nei suoi confronti da oltre ottanta donne. Il Wall Street Journal rivela che l’intesa va formalmente siglata ma è pronta e non investe il lato penale delle accuse all’ex produttore di Hollywood travolto dal movimento #metoo e dalle accuse di molestie, tentati stupri e abusi.

Dei 44 milioni 30 coprono i contenziosi in sede civile per molte vittime e creditori dello studio cinematografico, 14 le spese legali per i suoi avvocati. Sul fronte penale rimangono due casi, uno del 2006 e uno del 2013, ma Weinstein rischia grosso: se riconosciuto colpevole le porte del carcere si possono chiudere per sempre dietro di lui.