Notarangelo ladro di anime in anteprima mondiale al Bif&st

Il documentario di David Grieco sul Domenico Notarangelo, dirigente politico che affiancò Pasolini a Matera durante la preparazione e le riprese del "Vangelo Secondo Matteo".

Notarangelo Ladro di anime

Notarangelo Ladro di anime

GdS 2 maggio 2019
Questa sera, venerdì 3 giugno, verrà presentato in anteprima mondiale al Bif&est (il Festival cinematografico di Bari che festeggia quest'anno il decennale) il film documentario "Notarangelo ladro di anime" realizzato dal regista David Grieco e da un gruppo di suoi stretti collaboratori tra i quali i figli di Domenico Notarangelo Peppe e Toni, Manuel Grieco, Michele Cecere e il gruppo musicale dei Soballera che si esibirà in un breve concerto subito dopo la proiezione.
Sono occorsi più di due anni per far venire alla luce in quest'opera alcune gemme dello sconfinato archivio di Domenico Notarangelo, dirigente politico che affiancò Pasolini a Matera durante la preparazione e le riprese del "Vangelo Secondo Matteo".
Notarangelo è stato anche e soprattutto un fotografo (più di 100.000 immagini, tutte estremamente significative), un cineasta (più di 600 ore di preziosissimi filmati in Super 8, come i funerali di Palmiro Togliatti per la prima volta a colori) e un antropologo infaticabile, che ha documentato come nessuno mai prima d'ora la storia della sua terra, la Basilicata e la Puglia.
"Notarangelo ladro di anime" verrà proiettato il giorno seguente, il 4, anche a Matera, in una serata identica a quella di Bari che per la prima volta sposerà il Bif&est e la città proclamata quest'anno Capitale della Cultura Europea.
Dopo quest'anteprima mondiale, "Notarangelo ladro di anime" partirà alla volta di numerosi altri Festival in giro per il mondo, dove lo potranno vedere i lucani e i pugliesi residenti all'estero, vale a dire i figli e i nipoti dei tanti immigrati, forse ancora più numerosi di tutti quelli che attualmente risiedono in Basilicata e in Puglia.
"Notarangelo ladro di anime" uscirà nelle sale italiane soltanto più tardi, in autunno o in inverno, distribuito dall'Istituto Luce.