L’elefantino Dumbo torna a volare con Tim Burton

È nelle sale il remake della pellicola Disney del 1941. Con Colin Farrell, Eva Green, Danny De Vito e la canzone interpretata in Italia da Elisa

Dumbo di Tim Burton

Dumbo di Tim Burton

GdS 28 marzo 2019
È nelle sale il “Dumbo” rivisitato da Tim Burton, remake del film sull’elefantino volante grazie alle sue orecchie enormi firmato dalla Disney nel 1941. Distribuito da Walt Disney Italia in 700 copie, porta la firma del regista di storie gotiche e fantastiche, quando ha presentato il suo lavoro alla stampa italiana, ha parlato di un personaggio, Dumbo appunto, che è una specie di “freak”, ma che riesce a tramutare la propria “diversità” in un “vantaggio”.

Burton, che ha ricevuto da Roberto Benigni il David di Donatello alla carriera, si è descritto come vicino al personaggio dell’elefantino perché vi vede un parallelo con la figura dell’artista “che fa fatica ad essere accettato”, come ha detto in conferenza stampa.

La trama vede Holt Farrier (Colin Farrell), reduce dalla guerra privo di un braccio, già star del mondo del circo, i suoi figli Milly (Nico Parker) e Joe (Finley Hobbins). Il titolare del circo Max Medici ha il volto di Danny DeVito e incarica Holt e figli di seguire Dumbo che, per le sue orecchie, renderebbe ridicolo il circo.
L’imprenditore V.A. Vandevere (Michael Keaton) e la trapezista Colette Marchant (Eva Green) vogliono sfruttare l’ingombrante neonato che vola proprio grazie al fatto che vola. La fiaba prende pieghe anche oscure. Avrà un lieto fine ma il lato dark emerge.

La canzone della colonna sonora “Baby Mine è interpretata da Elisa che dà voce a Miss Atlantis, la sirena nel circo Medici. La cantante ha dichiarato di aver cercato di dare al brano un tono un po’ più gotico, alla Tim Burton appunto.