"Drive me home", emigrazione e ritorno alle Giornate di Sorrento

Dal Belgio alla Sicilia in un viaggio verso la casa da bambini nel film di Simone Catania con Vinicio Marchioni e Marco D’Amore

Una scena da Drive me home

Una scena da Drive me home

GdS 4 dicembre 2018

Alle Giornate professionali del cinema di Sorrento giovedì 6 alle 18 viene proiettato un film italiano che parla di emigrazione, di quando gli italiani emigravano verso il nord, e del desiderio di ritornare alle origini.


Il titolo è "Drive me home" di Simone Catania con Vinicio Marchioni, Marco D’Amore, Francesco Bianco, Gabriele Vinci e Chiara Muscato. Dove i personaggi interpretati da Marco D'Amore (Agostino, chiamato Tino) e Vinicio Marchioni (che è Antonio) sono due siciliani: amici da bambini, sono entrambi emigrati e Antonio troverà Tino in Belgio, autista di Tir. I due cercheranno una via del ritorno verso casa.
Hanno sceneggiato il lungometraggio lo stesso Catania con Fabio Natale. Il titolo, che corrisponde a "portami a casa" è ispirato a un verso della "Così sbagliato" di Le Vibrazioni (portata a Sanremo 2018) & Skin. Il film è stato descritto come un road movie.