Anche i Bafta celebrano 'Three Billboards'' e ''La Forma dell'acqua''

L'opera di McDonagh ottiene i premi per il miglior fill, con France McNormad migliore attrice. Del Toro migliore regista e Gary Oldman premiato per il suo Chirchill de 'L'ora più buia'

Tre Manifesti a Ebbing, Missouri

Tre Manifesti a Ebbing, Missouri

GdS 19 febbraio 2018

''Three Billboards Outside Ebbing, Missouri'' e ''La forma dell'acqua'' proseguono, appaiati, a tappe forzate verso gli Oscar, incasellando l'ennesimo trionfo. Questa volta a decretare il successo dei film di Martin McDonagh e di Guillermo del Toro è stata l'edizione 2018 dei Bafta Awards, i premi cinematografici del Regno Uniti. A ''Three Billboards Outside Ebbing, Missouri'' sono andati i riconoscimenti per il miglior film, per la migliore sceneggiatura e per la migliore attrice protagonista, in una serata segnata dalla mobilitazione contro gli abusi sessuali, dopo lo scandalo che ha scosso l'industria cinematografica. "Sono solidale con le mie sorelle nella lotta", ha detto l'americana Frances McDormand, vincitrice del Bafta come migliore attrice protagonista ricevendo il riconoscimento. Frances McDormand interpreta una donna che cerca disperatamente la verità sulla morte della figlia. Un film ''pieno di speranza e rabbia", ha detto il regista britannico Martin McDonagh, che ha aggiunto: ''Come abbiamo visto ultimamente, a volte la rabbia è l'unico modo per essere ascoltati e per ottenere un cambiamento".
''La forma dell'acqua'', che aveva totalizzato dodici nomination, ha vinto il Bafta per il migliore regista, andato al messicano Guillermo del Toro.
Premiato ai Golden Globe della Hollywood Foreign Press, Gary Oldman ha ricevuto per la prima volta nella sua carriera il Bafta come migliore attore protagonista per il suo ritratto di Winston Churchill in ''L'ora più buia''.
"Nel 1940 - ha detto l'attore parlando dello statista britannico che ha magistralmente interpretato - ha mantenuto i valori di onore, integrità e libertà per questa nazione e il mondo".
A ''L'ora più buia'' è andato ache il premio per il migliore makeup, grazie alla incredibile trasformazione di Gary Oldman che affrontava quattro ore al giorno di trucco per ''diventare'' Churchill.
Un premio alla carriera è andato al regista inglese Ridley Scott.
La questione delle molestie sessuali è stata sollevata nei primi minuti della serata, alla quale hanno partecipato indossando abiti neri, Angelina Jolie, Salma Hayek ou Margot Robbie.  "Il nostro settore ha attraversato un anno difficile. Le coraggiose rivelazioni di molestie sessuali e maltrattamenti si sono susseguite ", ha detto Jane Lush, la direttrice dell'Accademia, nel suo discorso di apertura, manifestando la speranza che l'attuale mobilitazione diventi un "catalizzatore per un cambiamento duraturo".
La maestra di cerimonie, l'attrice Joanna Lumley, ha ha fatto un collegamento tra la lotta delle suffragette un secolo fa, per il diritto di voto alle donne, e la campagna " per sradicare abuso di cui le donne sono vittime ".