Gianfranco Rosi torna a lavoro con 'Nocturne', un viaggio nelle notti di guerra del Medio Oriente

Il regista, vincitore del Leone d'Oro per Sacro GRA e dell'Orso d'Oro per Fuocoammare è al lavoro su un nuovo documentario

Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi

GdS 31 gennaio 2018

Si chiamerà 'Nocturne' e sarà un viaggio nelle notti del Medio Oriente il nuovi film di Gianfranco Rosi, vincitore del Leone d'Oro a Venezia nel 2013 per Sacro GRA, un commovente documentario sulla vita lungo il Grande Raccordo Anulare di Roma, e Orso d'Oro a Berlino per Fuocoammare, pluripremiato documentario sui migranti. 


La produzione del nuovo film è già stata avviata e il regista intraprenderà un viaggio in Siria, Libano, Iran e forse Egitto, per incontrare storie e personaggi nella notte di quesi luoghi di guerra e odio, senza pregiudizi o sterotipi.


Il film è prodotto da 21Uno Film, da Donatella Palermo per Stemal Entertainment e da Serge Lalou e Camille Laemle' per Les Films d'Ici. Tra i partner anche Arte France Cine'ma, Rai Cinema, l'Istituto Luce, il MiBact, e Me'te'ore Films che si occupera' della distribuzione in Francia.


'Nocturne' e' il sesto lungometraggio di Gianfranco Rosi, che oltre ai già citati Sacro GRA e Fuocoammare ha diretto Boatman (1993, girato lungo il fiume Gange), Below sea level (2008, dedicato ad un gruppo di emarginati statunitensi), El Sicario Stanza 164 (2010, su un ex sicario messicano).