Caravaggio, tra capolavori e arresti: "l'anima e il sangue" dell'artista al cinema

Sky e Magnitudo Film annunciano il film su Caravaggio, sulla base di una solida ricerca storica e lo studio di documenti e testimonianze: Uscirà nel 2018.

Il Martirio di San Matteo

Il Martirio di San Matteo

GdS 22 settembre 2017

Chi ha assistito alla Caravaggio Experience in mostra fin dall’anno scorso si ricorderà l’emozione di una immersione totale nell’arte del Caravaggio: un autore ‘classico’ che però parla per emozioni forti, con una naturalezza tale da rendere le espressioni dei suoi personaggi ‘crude’ e animalesche, spontanee.


Difficile trovare qualcuno che non abbia amato quest’artista: con quale divertimento poi si possono leggere gli infiniti verbali dei suoi arresti, nella quale Michelangelo Merisi racconta delle sue ricerche artistiche, mentre interrogato sul perché portasse armi o fosse coinvolto in schiamazzi e risse da taverna. Le denunce per aggressione o insolvenza sono molto più numerose di quanto ci si potrebbe aspettare: l’ultima rissa gli sarebbe stata fatale, e lo avrebbe costretto ad una continua fuga, perché condannato alla decapitazione. La sera del 28 maggio 1606, per una discussione causata da un fallo nel gioco della pallacorda a Campo Marzio, il pittore fu ferito e, a sua volta, ferì mortalmente il rivale, Ranuccio Tomassoni da Terni, con il quale aveva avuto già in precedenza discussioni spesso sfociate in risse. Probabilmente discussero anche per soldi o per Fillide Melandroni, corteggiata da entrambi.


Da quel momento, le decapitazioni compariranno frequentemente nelle sue opere, spesso con la vittima ritratta col volto del Caravaggio stesso.



Un artista quindi la cui attività costituisce un paradosso, eppure la cui arte non potrebbe essere pensata disgiunta dalla sua personalità burrascosa. 


Ora, un viaggio emozionante attraverso la vita, le opere e i tormenti di Caravaggio, artista geniale e contraddittorio, che più di ogni altro ha raccolto in sé luci e ombre, genio e sregolatezza, generando opere sublimi.
Sky e Magnitudo Film annunciano la produzione del nuovo film d'arte dal titolo 'Caravaggio - l'anima e il sangue', dedicato ad uno degli artisti più controversi e amati al mondo. La pellicola uscirà nelle sale italiane nei primi mesi del 2018 per poi successivamente approdare in tv su Sky ed essere distribuito nei cinema del mondo da Nexo Digital.
Si tratta di un excursus narrativo attraverso i luoghi in cui l'artista ha vissuto e quelli che custodiscono oggi alcune tra le sue opere più note: Milano, Firenze, Roma, Napoli e Malta.


Il film - con la consulenza scientifica del prof. Claudio Strinati, storico dell'arte esperto del Caravaggio - racconta la figura dell'artista in stretta correlazione con le sue opere, attraverso un'accurata ricerca storica e uno studio di documenti e testimonianze.