A Milano i lavoratori dello spettacolo protestano e depositano in piazza 500 bauli neri

I bauli neri, utilizzati di solito per contenere gli strumenti utili per gli spettacoli dal vivo, sono stati lasciati vuoti in segno di protesta da parte degli organizzatori della manifestazione

I Bauli depositati in piazza

I Bauli depositati in piazza

Giuseppe CassarĂ  11 ottobre 2020

Sono tanti i lavoratori dello spettacolo che questo pomeriggio, in piazza Duomo a Milano, hanno deciso di depositare 500 bauli neri in segno di protesta. Il Coronavirus ha contribuito al declino del loro settore e adesso si ritrovano tutti in piazza per intonare uno slogan: "Un unico settore, un unico futuro".

T-Shirt e mascherina nera sul volto, in centinaia hanno risposto all'appello di 'Bauli in piazza' per far sentire la propria voce, in rappresentanza dei 570mila tra artisti e tecnici che ora si trovano a rischio.

I bauli neri, utilizzati di solito per contenere gli strumenti utili per gli spettacoli dal vivo, sono stati lasciati vuoti in segno di protesta da parte degli organizzatori della manifestazione.

Tra le persone che hanno rilanciato l'appello sui social anche il musicista Saturnino Celani. L'obiettivo è chiedere nuove regole per l'organizzazione degli eventi che ne rendano possibile la sostenibilità economica.