Voyager, l'addio di Roberto Giacobbo alla Rai: "stanco di essere un dipendente con orari di lavoro"

Lo storico conduttore del programma Voyager ha confermato di lasciare Viale Mazzini

Roberto Giacobbo

Roberto Giacobbo

GdS 11 aprile 2018

L'addio di Roberto Giacobbo alla Rai sembra essere davvero definitivo: lo ha confermato lo stesso giornalista conduttore di Voyager, che spiega: "è una scelta personale, perché non volevo più lavorare da dipendente ed essere soggetto a orari di lavoro".


"Con la Rai sono comunque in ottimi rapporti" ha specificato Giacobbo, che specifica anche che quelli del suo trasloco a Discovery sono solo dei rumors: "è prematuro ipotizzare qualunque altra cosa. L'anticipazione circolata ieri contiene delle imprecisazioni. In ogni caso non farò un lavoro da dipendente".


Il suo programma è stato spesso preso in giro da Crozza, che lo ha parodiato con 'Kazzenger', sottolineando come a volte i servizi mandati in onda mancavano di effettive basi scientifiche e si basavano più su speculazioni e dicerie. 


commenti