Addio a Leone Di Lernia: voce storica de "Lo Zoo di 105"

Il figlio Davide ha dato notizia della sua scomparsa su Facebook e i colleghi si sono uniti al cordoglio social

GdS 28 febbraio 2017

Il conduttore radiofonico e cantante, 78 anni, è mancato come comunicato dal figlio Davide sulla sua pagina Facebook: "Un male incurabile l'ha portato via, ma non ha portato via il suo spirito che rimarrà nei nostri cuori". Negli ultimi giorni le sue condizioni si erano aggravate, ma dopo essere stato operato al fegato e alla cistifellea era stato dimesso dall'ospedale, facendo rientrare l'allarme.


I primi a dare notizie allarmanti qualche giorno fa erano stati i ragazzi de "Lo Zoo di 105", che avevano fatto temere il peggio, poi però era arrivato il video di Leone che tranquillizzava i fan. Quindi un collegamento in diretta saltato a "Domenica Live" e la notizia che le sue condizioni si erano aggravate. Notizia smentita dal figlio Davide che a Barbara D'Urso aveva detto: "Sta semplicemente dormendo. E' sereno. E' stato operato e deve riposare, non capisco cosa c'è di così grave".

Poi l'annuncio su Facebook del figlio Davide: "R.I.P. LEONE DI LERNIA Un male incurabile l'ha portato via, ma non ha portato via il suo spirito che rimarrà nei nostri cuori. La famiglia Di Lernia ringrazia tutte le persone che l'hanno amato e i suoi fans. Grazie di essere esistito. Ti amo Davide". Mentre sulla pagina social de "Lo Zoo di 105" è apparso il messaggio di cordoglio degli amici e colleghi: "Sembra uno scherzo, uno dei mille fatti dallo Zoo, ma con il cuore spezzato, dobbiamo annunciare che Leone ci ha lasciato questa mattina! Riposa in pace fratello".
Pugliese di origine ma milanese di adozione, negli anni 90 aveva raggiunto la popolarità grazie a cover parodistiche e goliardiche. La sua avventura con i ragazzi dello Zoo era iniziata nel 1999, poi Leone aveva interrotto e ripreso la collaborazione varie volte. Nel 2006 partecipò all'"Isola dei famosi" per sostituire Massimo Ceccherini. Nel gennaio 2010 è stato conduttore del programma "Leone Auz" su Sky.