Ventitrè anni fa moriva suicida Kurt Cobain, frontman dei Nirvana

Il 5 aprile 1994 morì nella sua casa di Seattle, suicidatosi con un colpo di fucile

GdS 5 aprile 2017

Il 5 aprile del 1994 venne trovato morto nella sua casa di Seattle, suicidatosi con un colpo di fucile, Kurt Cobain, frontman dei Nirvana.



Cobain ha formato i Nirvana nel 1987 con Krist Novoselic e in due anni divenne uno dei gruppi cardine della scena alternative rock statunitense. Nel 1991 l'uscita del singolo Smells Like Teen Spirit segnò l'inizio di una nuova generazione. I media musicali avrebbero infatti conferito a quel brano il titolo di «inno di una generazione» e con esso a Cobain l'appellativo di «portavoce della generazione X».



Negli ultimi anni della sua vita Cobain ha lottato contro la dipendenza dall'eroina e le pressioni dei media su di lui e sulla moglie Courtney Love, da cui ha avuto una figlia di nome Frances Bean.