Ian Curtis, il mito: a Cagliari due appuntamenti per ricordare il leader dei Joy Division

Musica e letture a 38 anni dalla scomparsa di Curtis

Ian Curtis

Ian Curtis

GdS 15 maggio 2018
Il 18 maggio del 1980 moriva, ad appena 24 anni, Ian Kevin Curtis, cantante e fondatore della band Joy Division. Con il suo suicidio, e l'arrivo nei negozi di dischi dell'ultimo lavoro della band 'Closer' poche settimane dopo, ha inizio il culto attorno a Curtis, voce profonda e anima sensibile che tra la fine dei Settanta e i primissimi Ottanta diede vita insieme ai suoi compagni a una delle band più amate di sempre nella scena post punk e dark. Per l'occasione torna in Sardegna l'evento Ian Curtis Tribute, appuntamento ormai consolidato nell'Isola che richiama tantissimi affezionati e appassionati di musica. Quest'anno il tributo prevede una due giorni tra concerti, arte e letture con il coinvolgimento di tre associazioni culturali cagliaritane: Bohémien Eventi, Here I Stay e Terra Atra.

 

Nella prima giornata, venerdì 18 maggio dalle 20.30 alla Cueva Rock di Quartucciu in provincia di Cagliari ci saranno artisti sardi e italiani per un tributo in musica. In scena i cagliaritani Diverting Duo (Sara Cappai e Gianmarco Cireddu, coadiuvati per l'occasione da Dainocova e Valentina Fadda) con il loro ethereal dream pop, i Brigata Stirner con Arnaldo Pontis e Roberto Belli, autori di un suono tra ambient-industrial e power electronics, i Decades, musicisti sardi di varia provenienza (Luca Morgante, Marco Mancini, Stefano Guzzetti, Valentino Murru) che riproporranno alcuni brani dei Joy Division. Ospiti speciali della serata Sonic Jesus in arrivo da Latina attivi dal 2012: hanno creato un originalissimo mix che parte dalla nuova psichedelia e conserva forti influenze darkwave e post punk. Il loro ultimo lavoro discografico, 'Grace' (Fuzz Club Records, 2017) ha avuto ottime recensioni dalla critica musicale. A far da corredo alla musica ci saranno le fotografie di Valeria Spiga e Giacomo Pisano e l'esposizione di abiti gothic di Nicoletta Demontis. Durante la serata ci saranno le selezioni musicali a cura di Revenant. 

 



 Il giorno successivo, sabato 19 maggio alle 21, lo spazio Antas di San Sperate ospiterà lo spettacolo teatrale 'Cuore e anima, uno brucerà'. Scritto da Francesca Mulas, è un racconto che attraverso musiche, immagini, citazioni, riferimenti storici, letture e suggestioni sonore ripercorrerà la storia dei Joy Division e la figura tormentata di Ian Curtis. Letture di Giacomo Casti, selezioni musicali di Giacomo Pisano, live di Diverting Duo con Sara Cappai e Gianmarco Cireddu.

 

commenti