La riforma di YouTube per i piccoli: basta video violenti

La piattaforma di Google cambia rotta: via i video aggressivi e pubblicità inappropriate. E spiega; nelle ultime due settimane sono stati chiusi oltre 50 canali e rimossi migliaia di annunci

I bambini e la Rete

I bambini e la Rete

GdS 23 novembre 2017

Basta violenze, basta abusi, basta incubi. Anche YouTube Kids si adegua e limita quei personaggi di cartoni, fiabe o fantasy impegnati in azioni violente o inappropriate per un pubblico più giovane, in cui compaiono armi, allusioni sessuali, abusi.Tra le nuove misure annunciate da YouTube ci sono la rimozione della pubblicità da video inappropriati rivolti alle famiglie, il blocco di commenti inadeguati su video con minori, una revisione e un'applicazione più rigorosa delle linee guida interne e azioni di contrasto più veloci anche grazie a tecnologie di intelligenza artificiale. Come conseguenza nelle ultime due settimane sono stati chiusi oltre 50 canali e rimossi migliaia di video. Da giugno sono stati rimossi annunci su 3 milioni di video.
YouTube afferma di aver rilevato «negli ultimi mesi» una tendenza «in aumento» della presenza di video che si spacciano per famiglie ma che «chiaramente non lo sono».Alcuni di questi, precisa la compagnia che fa capo a Google, «possono essere adatti agli adulti, altri sono del tutto inaccettabili, e per questo stiamo lavorando per rimuoverli da YouTube». Per meglio valutare i filmati dai contorni più sfumati la piattaforma amplierà anche l'intervento umano, oltre che tecnologico, rafforzando la collaborazione con esperti e raddoppiando il numero delle persone incaricate di segnalare tali contenuti.