Fate largo all'incantamento: ecco a voi gli incredibili Momix

Un tour in Italia per i meravigliosi ballerini/illusionisti alla corte di Moses Pendleton. Uno degli spettacoli che vale vedere almeno una volta nella vita. Se non ci credete guardate il video

Una coreografia da "Viva Momix Forever"

Una coreografia da "Viva Momix Forever"

GdS 21 ottobre 2017

Gli acclamati ballerini/illusionisti più famosi al mondo per le loro opere di eccezionale bellezza e fantasia, tornano ad incantare il pubblico di Roma, al Teatro Olimpico, nell’ambito della stagione dell’Accademia Filarmonica Romana,  fino al 5 novembre con W Momix Forever, spettacolo nato per festeggiare il traguardo dei 35 anni dei Momix, trascorsi a calcare le scene più importanti di tutto il mondo.


Per la prima volta a Roma, lo spettacolo è una raccolta delle più suggestive e significative coreografie di Moses Pendleton, carismatico creatore e direttore artistico della compagnia, dal 2012 Accademico della Filarmonica Romana, unico coreografo ad essere insignito di tale riconoscimento, a suggello di una collaborazione trentennale fra l’artista americano e l’istituzione romana. A impreziosire lo spettacolo, tre nuove creazioni realizzate per l’occasione: Daddy Long Leg, Light Reigns e Paper Trails tutte e tre a firma di Pendleton, assistito dai ballerini della compagnia. Ad esse si affiancano coreografie di capolavori che hanno segnato la storia dei Momix: dagli storici Momix in Orbit, Momix Classics, Passion, Baseball, Opus Cactus, SunFlowerMoon, fino al più recente Bothanica e l'ultimo grande successo Alchemy.

Sarà una festa fra i Momix e il suo pubblico, un binomio perfetto che da sempre diverte, emoziona, si prende anche un po’ in giro e continua ad incantare da più generazioni!


“I più grandi ricorderanno… i più piccoli scopriranno! Life is short, art is long, Momix is forever!” – promette Pendleton. Ci si sorprenderà dunque ancora una volta di fronte agli oggetti cosmici che guizzano e fluttuano in un metafisico mare lunare in SunFlower Moon, alla scoperta della natura più profonda di Bothanica, ai quadri sofisticati, carichi di mistero e fascino di Alchemy, fino al mondo onirico e surreale di Opus Cactus: un omaggio ai deserti dell’Arizona dove gli strepitosi ballerini si trasformano in strani rettili striscianti, lucertole, scorpioni, in variopinte specie di flora e fauna, in imponenti cactus e minacciosi uccelli-totem pronti a sfidare le leggi della gravità.

I festeggiamenti della compagnia sono iniziati nella stessa data e nello stesso teatro del debutto mondiale nel 1980: il 10 giugno 2015 al Barclays Teatro Nazionale di Milano. In quella serata memorabile di oltre 35 anni fa – la prima assoluta della compagnia – il pubblico rimase sedotto dalla bellezza e l’originalità di ciò che vedeva nascere in scena, proprietà che i Momix hanno poi sviluppato nel corso di tutta la loro lunga storia facendone il marchio distintivo. Quella data ha rappresentato l'inizio di un percorso artistico dai risvolti sorprendenti e affascinanti. Lo spettacolo, in scena per la prima volta a Roma fino al 5 novembre, proseguirà la sua tournée in Italia toccando le città di San Donà di Piave (7-9 novembre), Rovigo (11, 12 novembre), Genova (14-19 novembre) e Bologna (23-26 novembre).